22 febbraio 2008

QUANDO TI ABBIAMO TROVATA....











..eri una pallina di pelo ispida raggomitolata sulla strada (non sul ciglio ma proprio in mezzo alla strada) a scorrimento veloce del Centro commerciale Roma est...l'automobilista prima di noi ti ha amorevolmente raccolta e posata su una parte di verde per salvarti la vita ..io dentro di me avevo già capito di volerti salvare, ma speravo che quell'uomo di buon cuore ti avrebbe portata con sè..non avevo una casa tutta mia e neppure il Cicciociccio che è l'uomo più di cuore che io conosca aveva un posto diverso da una semplice stanza..poi no, quell'uomo non ti ha salvata..è stato il Cicciociccio inconsapevole e testardo che ti ha voluta, raccolta dall'erba calda di luglio, nutrita e coccolata quando ti sentivi sperduta nel corridoio lungo lungo della mia casa da studenta..
Che mi ha detto "la prendo io quando, abiteremo insieme sarà la nostra miciotta" e a me si stringeva il cuore perchè con te da accudire e noi che uscivamo sempre tardi da lavoro non si poteva più vederci e quelle poche volte che ci si vedeva non si dormiva più perchè tu piagnucolavi di notte e vivacizzavi i nostri sonni..

Poi è arrivata casa e tu hai avuto molto più spazio per giocare di quattro pareti, sei cresciuta, hai imparato cosa ti piace (i fili di ferro per chiudere le bustine da congelatore o addormantarti sulla mia morbida pancia) e cosa proprio non ti va giù (quando io e il Cicciociccio ti chiudiamo fuori dalla cucina perchè con te in giro è impossibile mangiare dal piatto) sei diventata una micia quasi adulta molto gattifera..
Amore mio, è tutto merito del tuo caparbio e pazientissimo papino se ora siamo insieme e ti ritrovo tutte le sere al rientro dal lavoro che non vedi l'ora di stenderti e ciucciare dal mio pigiama
Queste foto sono per il Cicciociccio (per dirgli che lo amo molto, quel testardo papino..)












5 commenti:

LA CONIGLIA ha detto...

che bellissima micia...E hai ragione assomiglia tanto a thomas, il micio che ho salvato...
Ora è diventato un gattone bellissimo e gioisco nel sapere che la sua vita è cambiata tanto grazie a me...

Pupina ha detto...

Cara dolce piccola Penelope!
La mia Lilli era così ormai quasi 15 anni fa, quando la presi per portarla da me, impaurita e piccola da aver paura di romperla...
Poi, 4 anni fa, abbiamo raccattato Lillo, vicino ad una pasticceria, puzzolente e coccolone, che si è fatto volere subito bene.
Infine, dicembre 2006, è arrivato oceano, già adulto (1 anno) e bellissimo, dalla colonia felina di Piramide a Roma.
Tutti gatti presi perchè altri li hanno abbandonati: tutti stupendi, con caratteri diversi e che si fanno amare per motivi diversi.

Mi hanno resa schiava del loro affetto, e di questo non sarò mai abbastanza riconoscente.

Un bacione alla tua dolce miciotta, e un buon week end a te.
Ciao

Slim ha detto...

Mi hai fatto venire il labbretto tremolante con questo racconto e lei, lei e' cosi' carina..

Panz ha detto...

ok,
secondo me sei proprio pronta per un figlio, questa descrizione ne è la dimostrazione...

pen è molto, molto, molto tenera sul serio. e questa storia d'ammore umano e gattesco è molto bella. sai che anche la lina ha una storia simile? tino l'ha trovata dentro ad un cespuglio, in una notte d'autunno che pioveva.
era stata sbalzata via da una macchina, bacino rotto, completamente denutrita e con tutta la cacca appiccicata ovunque.
ti porto a morire al calduccio, almeno quello, le ha detto il Prode.

Alla fine lei ora è qui che fa le fusa e dorme felice sulla sua amaca, grassa come un'otre e coccolona come poche...

e noi la amiamo molto, frollina compresa che grazie a quel gesto del suo papà ha potuto conoscerla!

panz

miciapallina ha detto...

be............ è la più bella storia d'amore che ho letto ultimamente!
Bella, tenera tenera!
Quel micino è un collante perfetto per voi.... da canto mio spero di incontrarvi presto!
Siete bellissimi (tutti e tre)

nasinasi