8 marzo 2008

FESTEGGIAMENTO LENTO

Ieri festeggiamento in piccolo del mio compleanno..insieme ad un amico che fa gli anni proprio nel giorno della festa della donna, in pizzeria..pochi ma buoni..tutte persone meravigliose che per un motivo o per un altro vedo ormai pochissimo (chi vive a Roma sa di cosa parlo..) però è stata una serata davvero speciale anche così, e grazie alle sfighe varie che la vita ci propone ci siamo uniti di più e forse c'era di più la voglia di condividere e di stare insieme..
Non è stato così semplice lasciare i nostri equilibri per me e il cicciociccio..prima di vivere insieme ciascuno di noi aveva sempre intorno persone che nel bene o nel male ti riempivano la vita..la multiconvivenza decennale ci aveva fatto conoscere tra di noi e dividere tra una miriade di cervelli che gravitavano nei nostri spazi comuni..
Ora non più..ora i cervelli che mi circondano sono se non altro lavorativi , e dei veri affetti è rimasto ben poco, a livello di incontri personali..
Per me non è facile accettare il fatto di vedere gli amici (quelli veri) così raramente e soprattutto di aver smesso di cercarne di nuovi..
Ma tant'è..e che solo poche persone capiscono quanto ho dato e quanto sono grata di averle conosciute..
Una è A. , dolce amica che mi conosce come le mie tasche e che ieri mi ha regalato l'ultimo libro della Nothomb ..non vedo l'ora di leggerlo..e pensare che il 13 io sarò a Milano per lavoro (e sì viaggio spostato ..la sfiga non viene mai da sola..) e lei prenderà la sua meritatissima e sudata laurea senza che io possa esserci..
Auguri dolce e cara amica..grazie di accettarmi sempre così come sono e di spronarmi a tirar fuori il meglio di me..

Nessun commento: