25 maggio 2008

GRAZIE

Dico grazie e splendide persone che sono passate a commentare il precedente post..in un modo o nell'altro sono tutte con me nel mia lotta alla ciccia, chi in maniera completamente comprensiva ed empatica (grazie PANZ, so che mi capisci..) chi in modo più energico per cercare di stimolarmi (grazie MAMIT e ), chi solo volendo conoscermi un pò meglio e andare oltre le righe di quello che scrivo (grazie LADY e grazie di avermi onorata del tuo bellissimop blog..)
Io sono ad un punto di svolta..è per questo che ho scritto quella frase .. (ho paura di andare da l nutrizionista perchè..sa com'è potrebbe essere davvero efficace) ..voi direte . e che novità..sapevi da molto tempo che la ciccia è la tua corazza e la tua protezione..sì è vero lo sapevo da prima di inziare ad ingrassare..ma lo sapevo solo con la testa e non con il cuore..non ne avevo la consapevolezza emotiva..e sentire questo mio limite nelle viscere mi fa soffrire e mi fa avere paura..ma è una paura che devo affrontare, credo , perchè non ho altra via per uscire fuori dalla mia ciccia..
Quindi questo periodo me lo prendo come pausa di riflessione e smetto di iniziare sempre una dieta che so non mi porterà da nessuna parte, se non ad una sensazione di fallimento perenne che non fa che alimentare il circolo vizioso..
E poi voglio fissare il famoso appuntamento..
Un passo alla volta C..
A proposito, ho messo a posto gli scaffali della mia cucina..

3 commenti:

petra ha detto...

ti leggo più leggera! son contenta! è una prima svolta!

ladycoraggio ha detto...

Io ti capisco a bestia.
La paura di lasciare il mio sintomo, la mia personale stampella, era così grande che decidermi una volta e per tutte è stata dura (cinque anni di tentennamenti). Avevo il terrore di non farcela, sapevo che sarebbero venuti a galla i motivi veri, e l'idea di soffrire mi faceva già soffrire. Così, vigliaccamente, rimandavo e rimandavo. Sempre soffrendo. Poi un giorno mi sono detta: ma se già soffri, mi spieghi l'utilità di non provare a risolvere? Sei poco logica e niente razionale, bimba.
E quando mi chiamo "bimba" mi urto i nervi...
Così mi sono buttata. E invece di cadere a terra e farmi male, ho spiccato il volo. Un volo reale e piacevole che continua, e che auguro di cuore anche a te.
(rossa-rossa per i complimenti, grazie!)
Un bacino,
Lady

Mamit ha detto...

vabbè, ormai gli armadietti li hai messi a posto, ma la parrucchiera e la manicure che fine hanno fatto?!?

Per tutto il resto, sappi che ammiro molto la tua voglia di provarci sempre, ma questa volta devi provarci DAVVERO!
E dopo la pausa di riflessione, niente più scuse, soprattutto con quella gran donna di CG!

Faccio il tifo per te, ricordalo.