20 giugno 2008

L'INSOSTENIBILE LEGGEREZZA DELL'ESSERE

Voglia di mare, voglia di calore del sole sulla pelle pallida e bisognosa di abbronzatura..voglia di strafregarmene come ogni anno dei chili di troppo da esibire in spiaggia..voglia di vacanza..di posti nuovi da visitare con occhi solo miei e portare in giro nei ricordi..

Voglia di novità di cambiamento di nuovo come al solito , voglia di farmi accadere qualcosa di stupendo..

Non è un buon periodo per me codesto..sono giù..sono apatica e non dovrei esserlo perchè ho davvero tutto quello che desideravo fino a poco tempo fa..

Convivo con un uomo splendido, ho preso in affitto una casa solo per noi, che fino a sei mesi fa era un sogno, insomma una casa da adulti, il lavoro sta tornando sulla retta via dopo qualche difficoltà, l'ambiente è dinamico e stimolante e non ci si annoia di certo..sì i chili non vanno giù ma c'è la salute e quello è un bene prezioso...

E no, cazzo a me non basta mai..non può bastare mai..io voglio sempre qualcosa di nuovo e meraviglioso..sono assetata di novità, di conoscenza di stupore e quello manca da troppo tempo nella mia giovane vita..

Ci sono giorni che vorrei mollare tutto...vorrei che so trasferirmi a Londra, cercare un nuovo lavoro e conoscere persone nuove...o semplicemente tornare dai miei e fare la vita di paese alle volte mi manca davvero troppo...vorrei vedere molto più spesso le mie amiche e gli amici cari , partire con loro per un viaggio di piacere e sentire il loro affetto incondizionato che so possono dare..

Oppure iniziare un percorso solo mio..
Fatto di coccole e cure vere alla mia persona, al mio corpo, che vorrei ritrovare e che si nasconde così bene perchè il mio cervello deve stare zitto e muto e quieto e perchè sì l'irriquietezza dell'anima la deve far tacere...

Altrimenti tutto sarà finito perduto tutto scombinato ...

Io mi sono rotta di vivere così..io ho bisogno di stare male, di incazzarmi e di urlare piet,à alle volte..perchè non è semplice essere sole e lontane dalla famiglia, certe volte si vorrebbe tornare nella propria casa e prendersi un pò di coccole e sentirsi dire: non preoccuparti, pensa a te stessa ci siamo noi che ti copriamo le spalle...non è sempre facile invece fare tutto da sola, e farlo bene..

E in più ci sono i problemi veri reali concreti che uniti alla insensata pippa mentale di oggi mi fanno venire volgia di farmi una bella pianta perenne della durata di un giorno..

Minchia quando scrivo queste cose e le rileggo mi accorgo di non essere diversa per nulla da quell'adolescente assetata di vita e perennemente insoddisfatta che ero quindici anni fa..

3 commenti:

Anonimo ha detto...

Tre parole.... PASSA A PRENDERMI :o)))

www.lipodotata.splinder.com

CG ha detto...

Of course!!!

Vale ha detto...

"certe volte si vorrebbe tornare nella propria casa e prendersi un pò di coccole e sentirsi dire: non preoccuparti, pensa a te stessa ci siamo noi che ti copriamo le spalle"
QUANTO HAI RAGIONE!
mi manca da sempre qualcuno che mi copra le spalle... capisco cosa provi! posso solo dire... abbiamo un potere straordinario: la forza di essere donne!
un abbraccio