7 luglio 2009

CULTURA GENERALE

Leggo come una dannata in questo periodo..e di ciò sono molto felice..non faccio solo questo nelle mie serate, si badi bene eh!;-D ...

Durante il viaggio in treno al nord , che grazie a Trenitalia è durato circa sei ore e mezza al posto di quattro, ho letto Norwegian Wood di Murakami..è un libro che avevo visto una decina di anni fa, e con un altro titolo, sul mobiletto del bagno di un mio ex, ne lessi la prefazione mentre, appunto, ero in bagno, e mi sono sempre ripromessa di comprarlo e di leggerlo...beh, meglio tardi che mai.. che è un libro molto bello..

Ieri invece ho iniziato, e quasi finito, Cime Tempestose, che volevo leggere al liceo e invece poi ho iniziato Pirandello e non ho più smesso per tutto il quinto anno, e per la letteratura anglosassone mi rimase poco tempo...e allora dopo 12 anni eccomi affrontare uno dei libri più cupi e passionali che abbia letto in vita mia..
Che a me piacciono molto gli eroi negativi nei libri, quelli senza morale, o con una morale deviata, quelli delusi dalla vita che hanno sete di vendetta e poi alla fine si sa, vanno sempre a finire male....e questo libro rispecchia anche lo stato d'animo che mi perseguita in questo momento, quindi non ci potevano essere giorni migliori per leggerlo..

Basta dai, che con queste robe di cultura generale vi avrò già fatto due palle..


Sono stata, come dicevo, a trovare my big sister nella nuova casa su al nord...in una città che adoro..non vi dico il nome ma posto tale foto e se non indovinate mi arrabbio..diciamo che un indizio è questo: hai più pensato a quel progetto di esportare la piadina romagnola?








E' una città meravigliosa, in cui io che sono assuefatta al caos, allo smog e ai casermoni di Roma non potrei vivere, ma che offre un tenore di vita e una quiete fuori dal comune...e alle volte ci vuole anche questo..

Progressi del periodo in corso?
Nessuno.
Regressioni?

-Ho preso due chili, ma forse ANZI DI SICURO, è il ciclo, oltre ai chili di piadina romagnola che ho ingurgitato tra sabato e domenica...a proposito ..quanto è buona la vera piadina romagnola..sa di paradiso...

- Non riesco assolutamente a stare a dieta..e per me dieta vuol dire non mangiare fuori pasto...diciamo che ieri ho mangiato solo fuori pasto..e questa non è cosa buona e giusta..

- dovrei rifarmi il guardaroba , e invece non ho comprato assolutamente e ancora nulla..solo un costume, ma vuoi che mi basti??????

- l'umore istabile non migliora...devo prendere provvedimenti...sbatterò la testa contro il muro duecentocinquantavolte se può servire...

-nelle foto sono sempre quella enorme..o sono le mie sorelle che sono troppo magre?
no sono io che sono enorme, e alla fine in tutte le fotografie di gruppo sono solo una testa fluttuante dietro i magnifici corpi degli altri..un giorno spero di tornare a farmi fotografare davanti al gruppo..ma questa forse non è una regressione, è una constatazione..

E basta con queste liste!!!

Allora, farei un programmino:

Sapendo che l'umore peggiora se la bilancia sale e non scende, io devo scendere..quindi programmerò tutte le mie giornate di modo che NON mi possa avvicinare al frigorifero..cioè, entrerò a casa solo per dormire..

Sapendo che l'umore migliora se acquisto un paio di scarpe, io ne comprerò almeno quattro paia...che tanto ci sono i saldi, e mi assicuro una dose di buon umore per almeno quattro giorni

Sapendo che l'umore peggiora se faccio le cose controvoglia, cioè almeno l'ottanta per cento delle cose che faccio durante il giorno, farò una sfoltita generale delle cose che non mi va di fare, e semplicemente, non le farò...(esempio: io so cucinare molto bene, ma odio cucinare..lo so è un controsenso..quindi , avendo l'omo che cucina da favola, farò cucinare lui!!come sono diabolica!!Hihihi ..)

Sapendo che l'umore migliora se la gatta mi fa le fusa, me la struscerò sulla faccia tre volte al giorno, giusto per non farmi mancare nulla...e che quella disgraziata quando fa caldo non fa le fusa, e bisogna proprio che sia in vena..

Poi a me l'umore migliora anche con un altra cosa..ma non ve la dico ;-D...

14 commenti:

Rita ha detto...

Senti a me sembra che la grinta e la giusta dose di autoironia per affrontare questo periodo no tu ce le abbia... quindi mi verrebbe da dirti di mettere in atto quei buoni propositi e (come direbbe una mia amica speciale) palle in mano e via andare.
E se non stai attenta ti presento il Brum... e guarda che questa è una minaccia vera e propria!! ;-PPP

Paola dei gatti ha detto...

a me è migliorato questa mattina l'umore.un alievo di quarta è venuto a scuola per l'iscrizine alla 56 andandosene ha detto posso baciarvi? e ha schioccato un grosso bacio sulle guance a me, alla segretaria ed alla preside... noi ci siamo commosse e lui sorridendo fa mi avessero detto che un giorno avrei baciato una prof di latino, una segretari e una preside, gli avrei dato del matto...ma vi voglio bene!
nessuna gelmini potrà mai toglierci queste emozioni!

Paola dei gatti ha detto...

ovviamente alla 5!

sononera ha detto...

Rita: tutta l'autoironia di questo mondo è arrivata a darmi una mano, per fortuna! finchè dura..ma sono seria: voglio che mi presenti il Brum!

Paolina: so bene di che parli, mia madre è prof in pensione e di queste emozioni qui me ne ha raccontate tantissimi..non ci sono soldi o riforme che possono paragonarsi a gioie simili..poi tu devi essere una davvero speciale...ma davvero..

Lipodotata ha detto...

In quello che scrivi c'è sempre e comunque tanta progettualità e questo è fondamentale.... Mettici pure che sei intelligente e pure bella, ma cosa vuoi di più dalla vita... :o)))))))

sononera ha detto...

Lipus! ma che dici? intelligente e bella?

ero bella, e non sono sicura di essere ancora intelligente dati gli scarsi neuroni che mi sono rimasti in testa..
ma sì dai , ci voglio credere..
un abbraccio!

Didde ha detto...

Una persona stupida non avrebbe tanta capacità di autoanalisi.
Sono periodi, sono fasi, passano. Poi ri-tornano e ri-passano. Siamo due arabe fenici o no? :-)
Se ti piace cime tempestose e non l'hai già letto io ti consiglio jane eyre, a me è piaciuto pure di più...
E per l'acquisto delle scarpe.....ASPETTAMI!

sononera ha detto...

Super-arabe-fenici, cara Didde!
ops! scarpe già prese ! e un bracciale..e una collana..e una gonna...faccio schifo lo so, ma sto allegra da ieri sera!

comunque grazie per le cose belle che mi scrivi...hai ragione,si risorge..è che alle volte ci vuole un pò di tempo..e allora me lo prendo..

Mamit ha detto...

Anch'io sto leggendo parecchio, ma sai qual è la cosa stranissima? che ho fatto un giro nello "scaffale dei libri inziati ma mai finiti" della mia libreria e ne ho già portati a termine 2; 2 libri che avevo iniziato tantissimo tempo fa (c'è il segno di dov'ero arrivata, poche pagine in entrambi i casi) e che evidentemente non mi avevano acchiappata; ora li ho finiti in pochi giorni. Che stranezza.
O meglio. La conferma di come si cambia.
Mi sono ripromessa di fare altrettanto con i tanti - troppi - libri che aspettano di essere letti interamente; c'è che sono un po' anarcoide anche nella lettura: se leggo 20 pagine e non riesco ad "entrare" nel racconto, non ce la faccio a proseguire.
La solita impazienza!
Quanto al resto del tuo post, qualcuno ti ha già detto che solo una persona molto intelligente è capace di tanta autocritica. Sono d'accordo.
Ma non esagerare. Con l'autocritica. Poi prende un altro nome (qualcosa tipo "sega mentale").

Mamit ha detto...

Se potesse interessare, i 2 libri in questione sono "Tenebre" (genere "il silenzio degli innocenti) e "il settimo papiro" di W. Smith.
Ecco, ho finito.

sononera ha detto...

Mamit cara, grazie per le citazioni libresche..ne farò tesoro per l'estate...
non ho letto nessuno dei due ...
grazie anche alla Didde, Jane Eyre però già l'ho letto ed è stupendo..

Mamit, a me vieni a dire che l'autocritica si può trasformare in pippone mentale, a me, che sono la regina delle seghe mentali?..certe volte rimugino per ore, a un certo punto mi fermo e mi guardo nello specchio e ..me la rido!! non posso credere a cosa è capace alle volte di generare la mia materia grigia..perciò dicevo a Lipo: non so quanta me ne sia rimasta..

Mamit ha detto...

Lo so, lo so che quanto a pippe mentali sei (quasi) imbattibile, ma so anche che hai una riserva di energie e di positività invidiabile. Sei piena di belle qualità, qualcuno che ti ha conosciuto personalmente durante una cena a Roma (indovina chi?) mi ha detto che sei proprio una "bella persona", e dunque qualche concessione all'autocritica feroce te la puoi anche concedere. perchè sai bene che alla fine dovrai ammettere "però son proprio una con le contropalle" ....
Ti segnalo un altri libro: L'ombra del vento, di Carlos Ruiz Zâfon.Stranissimo, intrigante, quasi un thriller, di grande atmosfera. Dello stesso autore è uscito "Marina" (che mi ha colpito per la copertina, prima ancora di sapere che era suo ....)

Didde ha detto...

"hai ragione,si risorge..è che alle volte ci vuole un pò di tempo..e allora me lo prendo.."
Ma lo sai che ne parlavo proprio ieri con la psichiatra? non riesco ad accettare le fasi di crollo, mi sto sulle palle da sola. Mentre gli altri credo, aspettano che passino, semplicemente. E il "problema" è anche un altro, ora. Sono passata dal pensare di non avere emozioni al non sapermici relazionare all'esserne travolta. Come sempre devo trovare la via di mezzo. Che qui è un'altalena tra altissimi e bassissimi. Mica dico una cosa piatta, ma già alti e bassi potrebbero andare...
Ho divagato, I know.

sononera ha detto...

ah, quanto è vero..quanto è vero Didde..oggi ti scrivo va, così ti dico per bene ciò che penso...