21 dicembre 2009

SPIRITO DI NATAL PERDUTO..



Voglio dedicare la mattina di questo lunedì alla ricerca dello spirito natalizio perduto...il mio non so dove sia finito, forse in uno dei numerosi cassetti abruzzesi pieni di ricordi dell'adolescente che ero...quando il Natale aveva un senso logico e io avevo ancora molti sogni in cui credere...
Non ho idea di come si faccia ad amare davvero questo periodo...io in questo periodo C'HO LANSIA...si badi bene che per me non si tratta di odio verso questa sia pur consumistica festa..per chi vive lontano dai genitori e sradicata come me, passare questi pochi giorni in famiglia non ha prezzo..

E' che....non lo so, mi sembra tutto immensamente ovattato, costrittivo, e io non sono una che ama gli obblighi imposti, le visite a parenti di cui non te ne frega un accidente e i regali a comando..io regalo quando voglio a chi voglio e perchè mi va...d'altra parte, se sono una che non riesce a stare a dieta, un motivo ci sarà..

E poi Roma sotto le feste, e MAI COME IN QUESTO PERIODO, diventa una roba incivile...verso l'ultima settimana prima della vigilia, scatta l'ossessione al regalo a tutti i costi..a me viene il vomito nel vedere orde di persone che fanno la fila fuori dai negozi con la faccia da parassiti maniaci perchè "bisogna trovare un regalo giusto, nel posto giusto, che costi poco e che faccia fare bella figura...ma dove sta scritto che devi intasare il centro con la tua macchina parcheggiata in tripla fila perchè devi andare proprio in quel negozio in centro che fa tanto figo? con santo spirito natalizio ti dico: ma vaff....prendi i mezzi e fai pure un'opera buona per l'ambiente...

Non parliamo poi della neve...io detesto la neve...ecco, per me che sono cresciuta con la neve fino al collo (e anche nelle mutande) ELLA E' SOLO UNA GRANDE ROTTURA DI PALLE, sì perchèla neve tutto abbellisce ma tutto blocca, provateci voi a farvi il giro dei parenti tra lastre di ghiaccio assassine e piedi congelati e inzuppati, mentre l'unico posto in cui vorreste trovarvi è, che ne so, Beverly Hills (lo fanno pure al cinema no? Natale a Beverly Hills) ...

E sì, sono politicamente scorretta anche in queste cose...

Unica nota positiva? stasera aprirò il regalo del Sant'uomo che mi conosce come le mie tasche e che non sbaglia un colpo...non vedo l'ora di scoprire cosa c'è nel pacchetto...

7 commenti:

Sarah ha detto...

First of all: questo semplice template mi piace una cifra (infatti è anche il mio in entrambi i blog...capisciammè ;)).

Sul Natale
Partiamo subito dal fatto che come festività religiosa per me non ha alcun significato, quindi non la vivo nè la percepisco da quel punto di vista.
Ora ti dico come me lo vivo io e perchè mi piace (siediti, prenditi una tazzona di caffè e preparati a leggere moooolto :))).
Per me Natale non è tanto il 25 dicembre, ma tutto il periodo che lo precede.
Proprio come per te, anche a me piace molto fare regali "quando capita", che vuole semplicemente dire che sei in giro, non prevedi di comprare nulla, poi passi davanti ad una vetrina e pensi "uuuu, come le/gli piacerebbe, quasi quasi glielo compro!" e torni a casa a mani piene.
Invece spesso tutti si affannano a comprare all'ultimo una cosa qualunque, solo perchè si deve.
E' la ragione per cui, praticamente da settembre, per me ogni giorno è un avvicinamento al Natale.
Man mano che vedo le stesse cose che avrei acquistato e donato subito, compro e metto da parte.
Così arrivo a dicembre coi regali quasi già per tutti, senza nessunissima ansia da acquisto compulsivo.
Adoro le lucine, le decorazioni, preparare biscotti e dolcetti ascoltando le canzoni natalizie, guardare Lillo ed Oceano che si sfiniscono dietro ad un pezzo di nastro da pacco, facendo piroette e salti mortali.
Mi piace il freddo (odio il caldo con tutta l'anima), e mi piace tapparmi in casa quando fuori è freddo e brutto e godermi la pace.
Mi piace il pranzo di Natale, perchè è praticamente l'unica "tradizione" di famiglia, nel senso che ogni anno rifacciamo lo stesso menù con minuscoleinfinitesimali variazioni.
Mi piace il fatto di non avere i giri forzati dai parenti, chè i miei son tutti sparpagliati in Italia e Francia: quindi il massimo è la telefonata di auguri, alla quale spesso riesco a sfuggire grazie a Mamit che infila un "tanti auguri a tutti voi anche da parte di Sarah e Nonit". :)
Adoro la pigrizia del post pranzo natalizio, ultimamente poi ci si sbraga in tutone da casa e si gioca tutti insieme fino a sera, sbocconcellando una tantum ciò che resta sul tavolo e chiacchierando tutti insieme senza guardare l'orologio.
Ecco, il Natale io lo vivo così, come una sorta di rallentamento personale (totalmente controcorrente con la frenesia generale che ci circonda).

Sulla neve.
Ah, amore e odio.
Amore: adoro vederla scendere, posarsi sul mondo e creare una coperta candida, adoro passeggiarci mentre scende, adoro la sensazione di pace che mi dà, adoro la calma che percepisco intorno a me, proprio perchè ci si muove in minimo indispensabile e in giro non c'è quasi nessuno. Adoro alzare il viso a bocca aperta e mangiarla, e quando ne scende a sufficienza adoro fare a pallate (memorabile battaglia a palle di neve con Mamit 3 inverni fa).
Non ricordo se tu guardavi "Una mamma per amica": ecco, la amo come la ama Lorelai mamma.

Odio: la odio solo per i disagi di spostamento. Ma se mi dicessero che ho tutto il necessario per sopravvivere senza l'obbligo di muovermi, fosse per me potrebbe esserci neve per 3 mesi l'anno!

Ti sei addormentata già o sei ancora lì? ;)))
Scusa il papiro, ma l'argomento mi "toccava" :)))

Dramagirl ha detto...

ossantocielo, perfetto, non ho nulla da aggiungere. ieri ho accompagnato mia sorella alla ricerca del regalo per il suo fidanzato (che peraltro sta per mollare). In centro a Torino, sotto i portici c'erano -7 gradi. La siberia. Non esco, non ho voglia nemmeno di fare la doccia, pagherò una schioppettata di riscaldamento pure sto mese. Ho fatto n. 6 regali, ovvero: mamma, papà, sorella e 3 friends e STOP. Per fortuna non ho nessuno a cui fare il regalo più bello, e purtroppo nemmeno da cui riceverlo ;( Ti abbracio con tutta la solidarietà del mondo. Resistiiiii

Mamit ha detto...

Ma come sarebbe "STASERA APRIRÒ IL REGALO DEL SANT'UOMO"????????????????????????????
STASERA???????????????


E bon, il minimo che puoi fare è di correre qui e dirci cos'hai ricevuto. Ok, prima di correre qui puoi anche ringraziarlo. :-)))

Anonimo ha detto...

Ecco, appunto, lo voglio sapere pure io icchè t'ha regalato!
Sul Santo Natale calerò un velo pietoso, mai come quest'anno sarà...strano (meglio strano che brutto comunque, e riscaldiamoci a 'sto foco va...)

Mezzamelarossa :)

sononera ha detto...

Prima di tutto saluto mezzamela..perchè Lei è speciale e merita un Natale speciale...(siete tutte speciali, e che lo so, ma lei ce l'ho nel cuore e spero lo sappia..;-)
Chiamerei il tuo Natale, il Natale del coraggio e della forza che hai dimostrato..dire che ti auguro il meglio è dire poco..

Il regalo: non lo so ancora, stasera a mezzanotte mi tocca scartare il pacchetto..vi terrò informate!;-)

Pupi: dolce meraviglia , no non mi hai tediata, mi hai stupita perchè mentre leggevo mi sembrava di stare con te e Mamit a scartare i pacchetti e soprattutto a mangiare le cose buone che TU SAI preparare..

L'altra mela:drama, tu sei una grande..6 regali 6 sono l'ideale, e forse quelli davvero sentiti...e poi tempo per fare regali ce ne è sempre perchè spendere soldi tutti insieme? i miei personalemnte sono finiti...il conto in rosso ringrazia vivamente..;-)

mamit: presto svelerò...tieniti pronta potrebbe essere una roba davvero strana...forse un micio? magari?

Anonimo ha detto...

Grazie :)
ce lo sai, quando passi di qua, bussa un colpo, mi sono persino trovata una reggia da (ben) 33 mq...
Forza e coraggio, aimè, mi stanno lentamente abbandonando. Sono stanca, pessimista, depressa (come sempre in questo periodo) e confido nel 2010. Intanto ho fatto la wishlist ed è composta da una sola cosa. Tanto è inutile fare 203 buoni propositi, no? uno basta e avanza.
Probabilmente ripasserò di qua nei prossimi giorni, sono in ferie e mi sto dando al fancazzismo, dovessi non poter scroccare più la connessione ti faccio gli auguri. So che sembra banale e che stride col post ma spero davvero che il tuo natale abbia un sapore...decente, senza chiedere troppo o sparare troppo in alto.

Accidenti però, ero passata di qua apposta per curiosare!
Mezzamelarossa

sononera ha detto...

Mela: Ora scrivo un post sul regalo, che lo merita tutto!;-)
Ps: i tuoi 33 metri quadri sono infinitamente preziosi, e sono il Tuo Modo di ricominciare..
magari vederli..e magari conoscere l'altra mezza mela..chissà chissà che non possa fuggire dalle mie prigioni per un week end..
ti auguro un Natale come lo vuoi, ti auguro soprattutto l'amore per te stessa che è la conquista più grande..
ti abbraccio forte forte ..quando vuoi ci sono sempre..;-)