29 dicembre 2009

ULTIMISSIME

Ho letto questo libro qui:



E questo qui:




Sono entrambi molto belli..


Ho visto per la prima volta Pisa...



Inizio a porgettare questo viaggio qui, credo che andrò da sola (non sono mai andata all'estero da sola, ma ci vorrei provare..)



Inizio a valutare l'opportunità di cercare casa...


Peso sempre 85.1 kg , che a dire il vero non mi dispiacciono..arrivare ad ottanta sarebbe il massimo...ma non avevo detto che non sarei scesa più di così? naaaaaaa...



Ora parto, poi torno, poi lavoro lavoro lavoro con trasloco di ufficio, poi parto di nuovo..poi....non so.


Chi si ferma perduto..

28 dicembre 2009

BERLINO

E' la mia prossima meta...si intende che prima devo tornare a Roma, lavorare due giorni interi e MOLTO NATALIZI, e poi imbarcarmi su un aereo, che sapete bene quanto mi faccia piacere, la mattina del 31 e passare per la prima volta all'estero il mio ultimo giorno dell'anno..

Ovvio che io non sono normale, perchè passo da un misto di sovraeccitazione a un tormento continuo per la paura di attentati, uragani e decolli e atterraggi mal riusciti...insomma un vero saliscendi emozionale che mi sta facendo uscire di testa...

Vorrei sapere come ci si sente ad essere normali, e per una volta partire a cuor leggero...
Mi sa che non mi tocca (ancora) ma ci sto lavorando..
Passerò nuovamente dal via, intanto vi faccio un augurio di buona fine e buon principio grande come una casa...

La mia cara lista dei buoni propositi, per scaramanzia , la farò al mio rientro che forse forse farla alla fine dell'anno porta abbastanza sfiga...

Au revoir! Anzi a sto punto auf Wiedersehen!

26 dicembre 2009

MEGLIO TARDI CHE MAI..

..AUGURI DI BUON NATALE E FELICE ANNO NUOVO..(E CHE DIO CE LA MANDI BUONA..)



23 dicembre 2009

CICCIA E' BELLA



Allora, allora, ieri , in religioso silenzio (e sì che siamo in clima natalizio) ho visto l'intera puntata del programma condotto da Rossella Brescia su Italia 1, sul solito spinoso argomento dell'accettazione da parte delle donne di un corpo abbondante che non riconoscono come il loro...
A parte che non ho capito il senso di far fare alle tre protagoniste lo stesso identico percorso per ritrovare l'autostima, a parte i metodi opinabili utilizzati per far prendere coscienza alle povere malcapitate del fatto che sì il mondo ti vede in maniera diversa da quello che pensi, ma molto spesso sono solo paranoie personali e stereotipi sociali ad indurre una persona a schifare il proprio fisico, a parte il solito luogo comune che con trucco-parrucco e vestiti e intimo di qualità pure le ciccione possono essere fighe., a parte la solita solfa del " però gaurda che bel viso che hai, e che bel decoltè" a parte che far presentare il programma da una taglia quaranta non è proprio il massimo del tatto e della carineria..A PARTE TUTTO QUESTO...

Io ho pianto...mentre le tipe parlavano della loro storia personale, dal nulla fiumi di lacrime hanno iniziato a rigarmi il viso..

Ho pianto per tutte le donne VERE che soffrono di problemi alimentari, non solo quelle che come me si ritrovano in un corpo che non riconoscono perchè troppo in carne, ho pianto per chi si priva di uno dei più bei piaceri della vita  per ridursi pelle e ossa, per le donne che non si sentiranno mai adeguate in questa società che non sa più quali sono i modelli da proporre, per quelle che entrando nel camerino di un negozio di abbigliamento si sentono sempre fuori luogo, per quelle che sfogano le frustrazioni e le problematiche REALI della loro esistenza in un pacco di biscotti o di patatine..per le donne non più adolescenti che si ritrovano ad affrontare un rapporto burrascoso con il cibo, e fanno i conti comunque con le loro responsabilità quotidiane, figli , famiglia, lavoro, soldi, rapporto di coppia..

Poi ho sorriso....anzi ho riso di gusto..NON SIAMO SOLE...quelle donne siamo tutte noi..e lottiamo quotidianamente..e se alle volte non ce la facciamo a lottare va bene così..
Ve lo dico con il cuore e senza un briciolo di buonismo, che non mi appartiene.

22 dicembre 2009

COOLPIX (il sogno diventa realtà)



Una Coolpix della Nikon, di quelle piccole e maneggevoli da tirare fuori dalla borsetta ogni volta che qualcosa merita di essere fotografato, la sognavo da anni..ora grazie a TE è mia..
Anzi, è nostra. Perchè ti permetterò di usarla quando vuoi..perchè alla fine tu sei più bravo di me a fare tutto..
Anche le foto..
Ti amo.

21 dicembre 2009

SPIRITO DI NATAL PERDUTO..



Voglio dedicare la mattina di questo lunedì alla ricerca dello spirito natalizio perduto...il mio non so dove sia finito, forse in uno dei numerosi cassetti abruzzesi pieni di ricordi dell'adolescente che ero...quando il Natale aveva un senso logico e io avevo ancora molti sogni in cui credere...
Non ho idea di come si faccia ad amare davvero questo periodo...io in questo periodo C'HO LANSIA...si badi bene che per me non si tratta di odio verso questa sia pur consumistica festa..per chi vive lontano dai genitori e sradicata come me, passare questi pochi giorni in famiglia non ha prezzo..

E' che....non lo so, mi sembra tutto immensamente ovattato, costrittivo, e io non sono una che ama gli obblighi imposti, le visite a parenti di cui non te ne frega un accidente e i regali a comando..io regalo quando voglio a chi voglio e perchè mi va...d'altra parte, se sono una che non riesce a stare a dieta, un motivo ci sarà..

E poi Roma sotto le feste, e MAI COME IN QUESTO PERIODO, diventa una roba incivile...verso l'ultima settimana prima della vigilia, scatta l'ossessione al regalo a tutti i costi..a me viene il vomito nel vedere orde di persone che fanno la fila fuori dai negozi con la faccia da parassiti maniaci perchè "bisogna trovare un regalo giusto, nel posto giusto, che costi poco e che faccia fare bella figura...ma dove sta scritto che devi intasare il centro con la tua macchina parcheggiata in tripla fila perchè devi andare proprio in quel negozio in centro che fa tanto figo? con santo spirito natalizio ti dico: ma vaff....prendi i mezzi e fai pure un'opera buona per l'ambiente...

Non parliamo poi della neve...io detesto la neve...ecco, per me che sono cresciuta con la neve fino al collo (e anche nelle mutande) ELLA E' SOLO UNA GRANDE ROTTURA DI PALLE, sì perchèla neve tutto abbellisce ma tutto blocca, provateci voi a farvi il giro dei parenti tra lastre di ghiaccio assassine e piedi congelati e inzuppati, mentre l'unico posto in cui vorreste trovarvi è, che ne so, Beverly Hills (lo fanno pure al cinema no? Natale a Beverly Hills) ...

E sì, sono politicamente scorretta anche in queste cose...

Unica nota positiva? stasera aprirò il regalo del Sant'uomo che mi conosce come le mie tasche e che non sbaglia un colpo...non vedo l'ora di scoprire cosa c'è nel pacchetto...

20 dicembre 2009

ORGOGLIONA

Ma allora???era tutto un bluf! e io che ero assolutamente convinta che VOI tutte foste delle maghe in fatto di Html, xml, e quant'altro e per anni ho pensato di essere una emerita impedita...

Ah no, ieri , grazie a qualcuno che mi ha aperto gli occhi, ho capito il trucco!!!

I colori dello sfondo, inserire la blog roll, le foto, le etichette, il twitter, la blogroll (come sono forbita ormai , notate?) è SOLO UNA EMERITA CAVOLATA!!!


Bene, ora ci vuole un minuto di raccoglimento per il miracolo avvenuto..

AMEN e buona domenica!

15 dicembre 2009

I DESPERATELY WANT MARAMAIONCHI

Machedavvero è uno dei blog più carini che mi è capita di leggere ultimamente..
Perchè oggettivamente il suo e il mio modo di far funzionare i neuroni romanacci è praticamente identico...e per la nostra comune predilezione per quel becero programma che è x factor ...

Partecipo dunque con gioia al meraviglioso blog candy che ha come premio un pupazzone ribatezzato da wonderland "Maramaionchi" per la straordinaria somiglianza con uno dei miei miti televisivi degli ultimi anni...

PUPAZZO (spero) TU SARAI MIO! E spero di fare le cose per bene altrimenti Lei si incazza..

10 dicembre 2009

FINCHE' LA BARCA VA (quando la barca vuol dire te stessa..)

"No, non lasciarla andare, quella barca, no, fermati , tu , proprio tu, cara amica, che magari sei capitata per puro caso su questo insulso e poco movimentato blog e sei in una fase in cui sai che l'unica cosa che vorresti fare dalla mattina alla sera è chiuderti in casa e strafogarti di cibo..buon cibo, si intende, cibo costoso e scelto con cura, mica tutto quello che ti capita davanti, no, solo schifezze ben assortite, comprate dal migliore supermercato della zona in cui abiti, e gustate davanti alla tv in un giorno in cui tutto ti dice che la vita ti andrà comunque bene, anche se sei grassa o lo diventerai..

Non lo fare...cerca invece aiuto, subito, per frenare quello che ti sta capitando..magari penserai per otto anni di seguito che non sei una ragazzina, che non sei l'adolescente in crisi che ha perso il controllo, e che con un pò di rigore, DA DOMANI TU, GIOVANE DONNA ADULTA, RIUSCIRAI A METTERTI A DIETA...perchè pensi che le diete esistono e la dietologia sarà la tua unica salvezza..no, quello è il mezzo per arrivare alla soluzione..ma la soluzione sta nel CAMBIARE se stessi..e per cambiare bisogna conoscersi..e per conoscersi bisogna soffrire..

Perchè l'umiliazione che si prova a trentanni a vivere in un corpo che non riconosci come il tuo alla fine non è poi tanto male, è gestibile, ma fa soffrire lentamente e in maniera subdola...e piano piano inizierai a non capire più il perchè tu ti sia ridotta così..non te lo ricorderai e lascerai scorrere la tua vita come nulla fosse accaduto.. o come una punizione divina che sì, ci voleva proprio nella tua giovane vita perchè tu meriti di essere grassa...e soprattutto hai paura di lamentarti dei tuoi venti chili in più, perchè credi di essere una emerita superficiale, e anche un pò stronza nei confronti di quella vita che in fondo ti ha dato tutto..

Invece no, tu meriti di avere il corpo che desideri, nei limiti di una decenza vera, alla faccia di chi dice che una come te deve pesare 50 kg per stare bene, ma anche alla faccia di chi ti dice che comunque e in ogni caso anche da grassa TU sei una bellissima ragazza..a te che vuoi essere solo normale...

E poi....cara amica, ci sono anche quelli che io definisco: gli estetici rodimenti di culo..quando ritrovi su Facebook (che è il male, lo so) un'amica , anzi due amiche del liceo, che non vedevi da tanto, tantissimo tempo, che ai tempi erano belle pienotte, e maledicevano il tuo culo secco e la tua vita sottile, e scoprirle magre, palestrate e sistemate, senza apperenti motivi che non siano dieta sana e vita soddisfacente..e una ha pure avuto due figlie.. e queste tizie qui riusciranno a stimolare una sola domanda: MA CHE SONO L'UNICA SULLA FACCIA DELLA TERRA CHE NON RIESCE A DIMAGRIRE??????? E ti faranno sentire una emerita cojona...

E allora non credere nelle diete, le diete saranno sempre una postilla della tua guarigione...ma guarda alla fonte delle tue abbuffate, e combattile..da solo ma soprattutto con un aiuto VERO...perchè dopo che la barca va, non la puoi più fermare...e accumulare 30-40-50 chili di sovrappeso è uno scherzo che farai alla tua salute e la tua salute ricambierà ben presto con tanti, tanti problemi..

E invece essere sani e volere bene al proprio corpo e al proprio spirito è la cosa più bella che ci sia..la cosa più bella.."

4 dicembre 2009

IO BALLO DA SOLA




E' l'ultimo libro che ho letto, anzi, direi che è il libro che ho "vissuto" in questo periodo..

E' un libro crudele, spietato e attualissimo, nonostante sia stato scritto lustri e lustri fa..

Ci sono storie di donne che dipendono ossessivamente dalla relazione di turno, che creano un sistema di controllo senza fine per tenere il loro uomo legato a sè, che fondamentalmente pensano che solo stando con un uomo la loro vita abbia significato, e che di solito scelgono uomini che hanno un disperato bisogno di aiuto: morale, fisico, economico, sociale...Nella folle corsa al voler cambiare la situazione del proprio compagno e associando a questo cambiamento la loro realizzazione, le donne che amano troppo perdono di vista se stesse, i loro problemi, ma anche le cose belle che la vita può offrire loro..

Di solito alla dipendenza affettiva si associa anche una dipendenza da zuccheri, e quindi un problema alimentare..

E' ovvio che anche io faccio parte della categoria..e non ho certamente un cojone vicino, ma una persona meravigliosa..eppure io lo sono..sono una donna che ama troppo e vuole non farlo più.

Non prendo mai per oro colato il contenuto di un libro, ho trovato tantissime falle e moltissimi perchè non risolti nella teoria di questa autrice-psicologa che tenta di risolvere il problema con un approccio molto particolare, anche se a prima vista quasi banale..ma un fondo (e non solo un fondo) di verità traspare dalle pagine e ha dato significato alla mia sofferenze, soprattutto dell'ultima estate...

In fin dei conti, ogni donna che conosco personalmente o virtualmente, si pone sempre la stessa domanda: che cosa è l'amore? posso definire l'amore?L'amore è?boh, chissà cosa è? e quando incontro un uomo, (o una donna, a seconda del caso) come faccio a capire quando è amore?
sentirò le farfalline nello stomaco, non dormirò più, non mangerò più, sarò per sempre felice e contenta, proverò un misto di serenità e di incontentabile appagamento? come si fa a sapere che è quello giusto? basta dire , sento che è quello giusto perchè lo sia...

Fondamentalmente sono trent'anni che me lo chiedo...da quando ero bambina io soffro di sindrome da innamoramento acuto...dalla prima volta che all'età di sei e dico sei anni ho provato qualcosa per un ragazzino della mia stessa classe mi sono chiesta: è quello giusto? è l'uomo della mia vita?
che modello errato..

C'è stata solo una volta in cui non mi sono mai posta questo problema...con il mio ragazzo attuale...non ho mai chiesto a me stessa se fosse lui quello giusto....e forse forse, io , quest'uomo qui lo sposerò..perchè mi fa felice..

Ho pensato che in ogni caso, da sposati, da conviventi o da fidanzati, come dice il titolo di un film meraviglioso di parecchi lustri fa, bisogna sempre riuscire a ballare da sole..è questo per me il segreto della vera felicità.