26 febbraio 2010

SONONERA DONNA PENSANTE (?)

Ho scoperto il lato frivolo della vita molto tardi rispetto alle mie coetanee...è un aspetto ch mi piace tantissimo e ringrazio il cielo di aver definitivamente gettato nel cassonetto la pesantezza dei miei ventanni..

Ma il lato militante di me, quello che diventa serio  e perde il senno di fronte alle iniquità e alla demenza della nostra società beh, quello viene fuori in ogni caso, e viaggia parallelamente al lato leggero..in realtà questa è  la cosa che amo più del mio carattere...

Quando ho aperto il blog (nel lontano 2006, su Splinder, vabbè è una lunga storia) avevo ancora un nome, un cognome e una foto a testimonianza della mia immagine..volevo lanciare un messaggio, molto comune ma putroppo non scontato, a cui tenevo e tengo tantissimo..

Il messaggio è il seguente:

Una grassona non è una grassona, una grassona è una donna che ama, lavora, va a fare i colloqui, si veste pensando a cosa potrebbe farla sentire a suo agio prima di affrontare una dura giornata, si prende cura di sè riempendosi di cosmetici che non può quasi mai permettersi, adora leggere, ama l'atmosfera che si respira nel cinema un momento prima che il film inizi, le piace passeggiare con un vestito di cotone fresco e colorato nel parco cittadino quando inizia la primavera, ama il suo uomo prepotentemente, adora prendersi tutte le fusa possibile dalla adorata gatta, sogna una famiglia ma ha paura, sogna un figlio ma anche no, ha una casa da mandare avanti e le tasche sempre vuote...
(Questa era sono più o meno io, ma il discorso vale per chiunque di noi..)

Il modello che mi rimandavano i media, la tv in particolare, ma anche la carta stampata,  il mondo politico, oltre a quello della società "reale" era esattamente il contrario di quello che pensavo di me stessa: il messaggio era: se non sei magra non sei vincente, se non sei magra non puoi vivere al massimo la tua vita come una donna che invece lo è..
Il messaggio era, parlando in maniera più ampia: se sei attraente -curata -bellissima -mai depressa o giù di corda, sempre con la risposta pronta e iperattiva, allora sei una vincente, altrimenti nella vita sarai destinata al più completo fallimento e alla infelicità..

Il blog mi ha aperto un mondo in cui ho scoperto che moltissime donne invece la pensavano come me, e soprattutto vivevano il senso di inadeguatezza e di frustrazione che scaturisce da questi modelli in maniera simile a come la vivevo io...

Donne vere, studentesse, madri, single, ammogliate, separate, che nella loro battaglia ai chili di troppo respiravano, amavano e "succhiavano" la vita esattamente come me...ma anche donne con problematiche diverse dal sovrappeso, con una ricchezza e una sensibilità interiore fuori dal comune...

Il mio blog ha preso strade inaspettate e di questo sono contenta perchè pur continuando a parlare delle avventure di una ragazza (donna?vabbè oramai donna, accettiamo la dura realtà) che combatte con le proprie insicurezze dei chili di troppo, il blog parla soprattutto di passione e paure superate..di sacro e profano..e nel mio piccolo, sono molto soddisfatta del mio percorso..
Chili persi pochi, amiche trovate molte..

Oggi mi metto al lavoro per DONNE PENSANTI , per uno scopo nobilissimo, presa dalle stesse motivazioni che mi spinsero allora ad aprire il blog....
Uomini e donne che passate di qui, iscrivetevi NUMEROSI..


Qui c'è il link che parla della nostro studio sociologico. Io mi occuperò di analizzare come vengono ritratte le donne nei programmi mediaset più gettonati..praticamente pane per i miei denti....hi hi hi, ne scriverò delle belle...

PS 1: ringrazio PANZ, di cuore, e l'aspetto a Roma con il suo spettacolo...
PS 2: ringrazio per la fiducia di tutte le donne pensanti nei miei confronti, non essendo sociologa, non so cosa verrà fuori, ma giuro, darò il meglio di me...

4 commenti:

RossaNaturale ha detto...

Non sei sociologa???!!

Ma meno male, sai che palle, se no :-)))

sononera ha detto...

infatti ;-) nulla togliere ai miei amici sociologi..

Paola dei gatti ha detto...

benismo sono pensante (anche troppo perigustidi molti!)

Paola dei gatti ha detto...

fatto ma io non ho nulla da raccontare sono talmente aggressiva che ho sempre affrontato tutto e tutti come un caterpillar