28 aprile 2010

NON SOTTOVALUTARE LE CONSEGUENZE DELL'AMORE

Ho i risultati dell'ago aspirato..non ci capisco un tubo, ma non dovrebbe essere nulla di preoccupante..vi farò sapere...

E ora..mi devo fermare...dire stop alle mille congetture, ai mille buoni propositi, ai "da oggi in poi, non ci sono santi, mi metto a dieta", alla voglia incessante di partire e di fare mille cose, alle ciambelle che devono riuscire sempre con il buco, al voler dare sempre una risposta a qualunque domanda

MI MERITO LA COSIDETTA PAUSA DI RIFLESSIONE..

Devo soprattutto accettare che quello che doveva essere uno dei periodi magici della mia vita, è invece un periodo difficile, e questo periodo difficile è destinato a durare a lungo...

Da quando ero piccola, ho capito che siamo qui per un motivo..se possibile, dobbiamo fare molte esperienze, prendere il bello della vita, e goderne appieno, perchè la vita è un viaggio, piuttosto veloce e alle volte piuttosto in salita..

Alle volte però ce lo dobbiamo...dobbiamo fermarci e pensare a noi, alla nostra anima...non al farefarefare...ecco come utilizzerò questo tempo, nell'attesa che le cose vadano meglio, perchè, oh sì che ci andranno, meglio...devo solo capire come venire fuori dalle spire dell'invidia che fa male solo a noi stessi...pensavo di esserne fuori, invece ci sono dentro fino al collo, in modo inaspettato e pungente.

Perchè? perchè comunque fremo..fremo perchè sono sempre in ritardo..in ritardo per migliorare la mia vita....come mi sento? non lo so ....mi sento...ecco mi sento come Titta di Girolamo nelle Conseguenze dell'Amore...non lo avete visto? beh, non sapete cosa vi siete persi, quindi vedetelo..soprattutto se siete in periodo mistico-riflessivo come me..

Nota dell'autrice: restando in tema Paolo Sorrentino, vi consiglio caldamente e tenacemente la sua opera ultima che spero sia la prima di una lunga serie..



Amo Sorrentino e beata la moglie e beati i figli, amo Servillo ancor di piu', e beati la moglie e beati i figli....

5 commenti:

ziamaina ha detto...

Ciao tesora, intanto spero che l'esito dell'infame ago aspirato sia positivo (o negativo, se questo significa buone notizie).
Quanto alla tua pausa di riflessione, per quel pochissimissimo che ti conosco, direi che ci sta.
Soprattutto quando dici "ci sono dentro fino al collo", frase quanto mai significativa che, guarda caso, riconduce proprio alla tua tiroide.
E se almeno tu hai capito quale sia il motivo per cui siamo QUI, a me invece sfugge ancora: ma visto che la vita, in un certo senso, mi ha "imposto" di fermarmi, da quando sono in cassaintegrazione vedo le cose sotto un'altra luce.
Soprattutto, pur nella marea scura di problemi e pensieri amari in cui mi trovo tuttora a nuotare (ma sono Pesci, l'acqua non mi fa paura!) cerco di apprezzare il buono che sta in ogni cosa, anche se a volte ci vuole il microscopio per riuscire a vederlo.
Per quel che vale, il mio consiglio è fermati e respira.
Banale, forse, ma non così scontato come potrebbe sembrare.
Un abbraccio, in attesa di leggerti via mail...

Ginger ha detto...

A volte anche io vorrei fermarmi un attimo a pensare cosa voglio raggiungere e ricordare per cosa "combatto".
Si parte in quarta e poi ci si dimenticano i veri motivi per ci ci affanniamo da tanto tempo.
Purtroppo sento come se non riuscissi ad andare avanti senza un obiettivo da raggiungere...
Forse dovrei sbloccarmi e riuscire a "vivere per vivere"...

Sono contenta che i risultati non siano preoccupanti...:)

Paola dei gatti ha detto...

mio marito è medico se devi aspettare troppo e se vuoi ti do la sua mail e gli chiedi chiarimwenti per metterti se posssibile tranquill prima di portarli al tuo medico. non posso scriverti privatament perchè il tuo indirizzo è sparito col guasto dell'altro pc, ma tu il mio lo hai

Lucy Van Saint ha detto...

Madonna quanto condivido quello che hai scritto! Soprattutto questa parte qua... "Alle volte però ce lo dobbiamo...dobbiamo fermarci e pensare a noi, alla nostra anima...non al farefarefare...ecco come utilizzerò questo tempo, nell'attesa che le cose vadano meglio, perchè, oh sì che ci andranno, meglio...devo solo capire come venire fuori dalle spire dell'invidia che fa male solo a noi stessi...pensavo di esserne fuori, invece ci sono dentro fino al collo, in modo inaspettato e pungente.

Perchè? perchè comunque fremo..fremo perchè sono sempre in ritardo..in ritardo per migliorare la mia vita...." Mi sento anche io cosi'!
vai a leggerti il mio nuovo post se hai tempo e voglia. Baci.

Anonimo ha detto...

Tesoro, le pause di riflessione servono....e per molte cose non occorre fare, ma semplicemente aspettare. Non possiamo influire su tutto..purtroppo..ma anche per fortuna.
Brisky