26 ottobre 2010

E' PIU' FORTE DI ME

E' necessario alle volte fare un pò di autocritica.

E' giusto sparare a zero sulle alcuni esseri che popolano il nostre giornate, ma è anche bello riflettere su quello che potremmo fare per migliorare noi stessi. E che io, personalmente non faccio.

Io sono molto invidiosa delle donne normopeso. Tutt'oggi. E' piu' forte di me.
Penso che i soldi facciano la felicità. Nonostante tutto quello che ho passato quest'anno, sono rimasta la solita gretta ragazzona di un tempo. E' piu' forte di me.
Mi sento una rammollita, e alle volte mi trovo un'ebete priva di stile e imitatrice a tutto tondo degli stili altrui. "La copia di mille riassunti"di Bersani mi fa una pippa. E' piu' forte di me.
Dico di essere tranquilla riguardo al tradimento, ma  in fondo in fondo penso sia una delle cose piu' squallide che un essere umano possa fare alla persona amata. Provato sulla mia pelle, in un senso e nell'altro.
Essendo di origini campane mi è stata trasmesso quel meraviglioso substrato di tradizioni superstiziose, che mi porta ancora oggi a fare le corna e quando vedo un gatto nero passare per strada. Lo so, sono un mostro, fustigatemi, la mia gatta nera lo ho già fatto ampiamente guardandomi con quegli occhioni da pesce lesso, e sa che si trova in casa mia solo perchè si dice che i mici neri in casa portino una fortuna sfacciata. Purtroppo, è piu' forte di me.
Lavorativamente sono una finta modesta. Odio chi si pavoneggia, purtuttavia so di valere molto piu' di quello che mi chiedono di fare. Molto di piu'. E non lo dico. Per non sembrare la solita tipa che se la tira. Per questo mi rode il culo di continuo. Quanto meno dieci ore al giorno (quelle in cui lavoro). E' piu forte di me.
So che ci penserei dieci volte prima di comprarla, che è un peccato mortale spendere duemila euro per una borsa, quando se ne guadagnano in mese appena la metà, ma credo che questa borsa sia uno dei pochi motivi per cui valga la pena di vivere. E' piu' forte di me.
Amo infinitamente le uscite mondane. Ma amo stare per fatti miei, e se potessi, almeno un giorno a settimana mi ritirerei in un eremo a meditare in completa solitudine, munita solo di I-pod e di molti libri da leggere in religioso silenzio (e non per esempio il sottofondo della partita della squadra del cuore del Santuomo, che smadonna).E' piu' forte di me.
Sono un tipo tollerante..sì sì, tollerante un paio di palle. Ad esempio, mi fanno incazzare le donne che non hanno cura di loro, quelle che non si fanno la tinta perchè "che vuoi che siano due capelli bianchi"? NO NO E NO.. Professo le mie teorie sulla libertà di essere come si è e come si vuole, poi se vedo un'amica trascurata non posso esimermi dal suggerirle di andare dal parrucchiere. Ma un paccaccio di cazzi miei, proprio io,che non sopporto la frase, "non lasciarti andare!!" soprattutto riferita al peso, non me li potrei fare? Io no, proprio no. E' piu' forte di me.
Tolleranza zero invece su chi maltratta gli animali. Mi fa meno impressione sentire di gente uccisa in modo violento (purchè non siano bambini e ragazzini) piuttosto che di una foca o un micio o un cagnolino ammazzato o torturato il solo gusto di farlo. Lo so che non è normale, ma  è piu' forte di me.
Mi cominciano a stare in culo quelli di sinistra. Fortemente. Non ce la posso fare, a sentire questi padri di famiglia che guadagnano duecentomila euro l'anno e ancora con le menate sulla lotta proletaria. Non sopporto questo retaggio tutto Italiano del volemose bene, che tanto la panza è piena e le chiacchiere le sappiamo fare solo noi. Detesto in ogni modo la lotta politica fatta da chi ha il culo parato. Sciacquatevi la bocca, prima di lottare, Provate voi a mettervi nei panni di chi non arriva veramente alla fine del mese, senza rancore e con un mucchio di dignità. Poi ne riparliamo.

Di contro, brucerei i Berlusconiani. E' piu' forte di me. Non mi spiego come non si sia ancora arrivati alle mani, date le ultime dichiarazioni. Per favore, fate pace con il cervello. O appunto, venite alle mani. che è piu' divertente.

Ho finito.

13 commenti:

emanuelas ha detto...

sono la prima e sono contenta! è più forte di me! :-)))

ps.non si ripiagliano più..
pps.anche io vorrei essere una di sinistra da duecentomilaeuro l'anno..

Lucy Van Saint ha detto...

Sono anche io delle stesse tue opinioni o quasi. I Berlusconiani non ce l'hanno un cervello, se non per le funzioni fisiologiche di base, ecco perchè non lo usano. La parte finale del post sulla sinistra e la destra la condivido pienamente.
Lascia che ti dica quello che penso dopo aver letto sto post: sei stupenda cara!
Non cambiare! :)

pollywantsacracker ha detto...

ma cara, non ti martellare i maroni, vai benissimo anche con i tuoi limiti!!!
per esempio io aborro i falsi comunisti (io mi sento una comunista vera perchè sono proletaria :D), ma anche i berlusconiani.
sono intollerante ma non me la meno.
e mi dico che se non piaccio alla gente posso sopravvivere lo stesso, che tanto le serate le dovrei passare in casa anche se avessi migliaia di amiche :)
un bacio!

JuleZ ha detto...

Mi riconosco un bel pò di cose, ma non su:

la borsa

la trascuratezza femminile

Proprio queste robe da femmine non mi

JuleZ ha detto...

scusa, torno da una festa e sono rincoglionita. ora finisco la frase:

queste robe da femmine non mi toccano proprio, forse sono troppo maschiaccio!
A volte mi piacerebbe sbavare per una borsa o una collana o...
ma poi spero che Ford mi regali un gioco per la Play o un viaggetto a Barcellona!

sononera ha detto...

Manu: anche io vorrei essere di sinistra a duecentomila euro l'anno. Ma anche a quarantamila. Il bello è che sono una borghesuccia triste che si lamenta di non arrivare alla fine del mese..mi faccio pena.
Lucy: grazie, ma non sono stupenda. Vedi sopra.

Polly: ecco, io quelle come te le adorerò fino alla morte...


Julez: ma perchè vorresti cambiare? vai benissimo così! e poi sei una figua, tu, non ti direi mai che ti sei lasciata andare (pensa da che pulpito!)

Io invece voglio tutto, viaggi, borsa, e da questa mattina anche un paio di stivali scamosciati che ho adocchiato in una vetrina sotto l'ufficio...200 euro di costo. Faccio schifo. ma sognare non costa nulla no?;-)

OminoLeo ha detto...

... accidenti...

Anonimo ha detto...

la borsa non mi piace,per il resto,e' ammirevole che spari a zero su quello che sei!!! ammiro le persone che sanno farsi autocritica.

mistletoe-federica

Lucy Van Saint ha detto...

Secondo me lo sei, con tutti i tuoi limiti. :)
Mi sei piaciuta molto quando ti ho conosciuta.

sononera ha detto...

Federica, benvenuta.
Lo so , quella sembra la borsa di mi nonna, non vale certamente quello che costa. Ma io la bramo da una vita. (è piu' forte di me)

Per il resto, mi faccio autocritica anche perchè mi faccio autocritica pensa come sto.

Lucy: anche tu sei troppo carina..anzi sei una gnocca, dentro e fuori! altrochè

widepeak ha detto...

oh ma che simpatico buonumore emerge da queste righe
:DDDD
un bacione cara mia

CloseTheDoor ha detto...

ma sei uno spasso !!! post bellissimo (anche se magari scritto di cattivo umore?) ,ma sei - forte

Anonimo ha detto...

Il trionfo della donna media... Posso capire tutto, tranne il dare la vita per una borsa (si, so che è un discorso metaforico)e il provare fastidio per i difetti fisici altrui. Io, come te, sono molto rotonda. Tempo fa ero dimagrita e tutti a dirmi quanto prima facessi schifo. Una mia amica mi diceva che addirittura le facevo rabbia. E io che cercavo di superare i miei complessi dicendomi che erano solo mie paranoie quelle che tutti stessero a guardare me e i miei chili... Bene, non erano paranoie. Per questo adesso mi fanno rabbia quelle persone che si alterano per un difetto estetico altrui. Ma cos'è? Ti deturpo la vista? E se tra i miei capelli ce ne è uno bianco, per cosa te la prendi, perchè ti ricordo che invecchiare è reale tanto quanto vivere? Ecco, difetti come questi non andrebbero mica tanto celebrati... poi ok, viva la libertà di pensiero... però...