28 gennaio 2010

VI PENSO



Io continuo a pensarvi, non vi dimentico, non potrei, siete il mio primo pensiero la mattina quando mi sveglio, e l'ultimo prima di coricarmi..
Mi chiedo come stai, mi chiedo se chiamandoti posso alleviare per due minuti quel senso di impotenza e di frustastrazione che proverai in questo momento, se potrò alleviare il tuo dolore..

Non credo proprio..

Ti scriverò, ti dirò che ti voglio bene, verrò da te, è giusto che lo faccia..la vita va avanti , ma come scrivere adesso qui sopra delle mie stupisissime problematiche legate alla perdita di peso, alle abbuffate, al pantalone che stringe e alle tette che esplodono?
Non ce la faccio mi sembra di mancare di rispetto..quindi sto in silenzio per un pò..

Semplicemente non mi va...non ora.
Una sola cosa : vi voglio un mondo di bene.

25 gennaio 2010

UNA COSA ASSURDA

A loro ho dato tutto il mio cuore...come blogger, ho tantissime amiche virtuali, ormai da anni..loro sono speciali..sono madre e figlia, sono le mie anime gemelle ....MAMIT in particolare, è una donna meravigliosa...lo dico perchè pur non avendola mai vista, io la conosco..sul serio..per cui ...leggere questa notizia mi ha strappato il cuore, e non so che cosa vorrei fare per essere lì con lei...

Non so cosa...

24 gennaio 2010

IO TI VEDO


"Ma davvero i Na'vi non esistono? uffiiiiiiii!!!

Questa è stata la frase che ho pronunciato all'uscita del cinema ieri sera dopo avere visto Avatar..


Era dai tempi di Star Wars che non mi divertivo così tanto..solo che Star Wars è un film girato alla fine degli anni settanta con improbabili navicelle fluttuanti in un cosmo di cartone e strani esseri che popolano una foresta che, diciamo la verità ,potrebbe essere stata tranquillamente il bosco dietro casa mia in Abruzzo..  che poi sia una figata non ci piove..

Avatar è un'altra storia, Avatar è la quarta dimensione del cinema, e lo spettatore ci vive dentro..lo spettatore diventa tutto a strisce blu...e per quanto la trama sia di un banale incontestabile, essa non è mai sopra le righe, mai eccessiva, e in molte scene c'è una grazia che rasserena lo spettatore, che lo conduce verso l'inevitabile finale emozionandolo in maniera positiva..e tutto quello che è costruito al computer diventa assolutamente realistico..

L'americanata è dietro l'angolo? ecchissenefrega..

Nota dell'autrice 1: ovvio che il film sia da vedere in 3D, che se no so soldi buttati..

Nota dell'autrice 2: IO TI VEDO è l'unico sploiler che inserisco in questo post, vuol dire IO TI LEGGO DENTRO nel linguaggio Na'vi, ma su libera interpretazione della sottoscritta , vuol dire: mi piaci un sacco, ti porterei volentieri dietro un albero gigante e ti farei tutto quello che vuoi.....;-)


20 gennaio 2010

FRETTA





Com'è che hanno tutti fretta, e io corro sempre troppo piano?
Una delle mie più care amiche, praticamente coetanea, mi ha chiamata dicendomi di aspettare il secondo figlio..E tu? quando mi darai questa gioia..e voi? quando vi decidete al grande passo?
ecco, io le ho risposto che non lo so..

Non so come si fa, non so quando è il momento giusto..di sicuro non è ora..
Io voglio dirlo piano...ma..sto bene così..ovvero, ho tante cose che mi rendono infelice, inadeguata, insoddisfatta, ma tra queste non c'è quella di non essere ancora madre..e non mi sento affatto egoista nel pensarlo..quando lo dico mi sento, come spiegare? Ecco, io mi sento me stessa..

Corri, corri che se no è troppo tardi..
La gente si sposa , la gente fa figli..ma questo non è il mio sogno, o meglio non è solo questo quello che voglio..
Io voglio????intanto la mia indipendenza, conquistata e sudata in dieci anni di ricerca e di lotta per fare quello che avevo voglia di fare veramente..lavorare..E poi coltivare le mie passioni..il cinema, i libri, i viaggi, la cucina, l'arte ..e poi? migliorare me stessa...sempre...

E invece? E invece c'è una cultura che mi spaventa, e che troppe amiche portano avanti..: si appoggiano (economicamente )al proprio uomo per realizzare le cose della loro vita, e dimenticano completamente loro stesse...ecco, io non sono così, non lo sono mai stata, ho desiderato esserlo per poi capire che non fa parte di me..
Non una delle persone di sesso femminile che conosco di persona (vabbè, tranne la mia migliore amica, che è una grande donna) ha costruito quello ha con le proprie forze...non è sbagliato farlo, dico che però bisognerebbe essere oneste con se stesse e ammettere: non è casa mia, questa casa me l'hanno comprata i miei e/o l'ho ereditata dal mio compagno che mi ha accolto a braccia aperte..ops, ho fatto un figlio, me tapina devo fare tutto da sola, salvo poi ritrovarsi uno stuolo di tate e nonne pronte a dare una mano (giustamente) e il marituccio che porta a casa la pagnotta, perchè Lei, poverina, non può lavorare...no, non è vero, se devi lavorare lavori, e non ci sono storie...se ne hai bisogno lavori, fai qualcunque cosa , e se Dio o il sistema politico bastardo in cui viviamo te lo permette, sì, puoi anche fare quello che ti piace..

Le donne che mi circondano, che hanno fatto la scelta di mettere al mondo dei figli e di sposarsi, non lavorano più..soprattutto le ragazze del paese..ma anche qualcuna di città..mi guardano assorbita dai miei mille impegni, dalle mie valigie, dai miei trionfi e dai miei esaurimenti lavorativi, mi vedono sbroccare per un autobus che fa ritardo, o gioire per come riesco ad incastrare il viaggio dei miei sogni nel tumulto che mi sovrasta..e mi dicono: ma beata te, tu sei indipendente, tu un lavoro ce l'hai...

Beh, io ho sudato e ho rinunciato e ho posticipato moltissimo, per fare quello che faccio..

E soprattutto, non ho trovato giusta questa modalità di costruire sempre attraverso l'appoggio di qualcun altro..si badi bene: anch'io ho scroccato a raffica dai miei genitori, anch'io ho fatto la bella vita da studentessa fancazzista per un pò di anni..ma poi? poi basta così..poi ho deciso di crescere..e per me crescere non vuol dire fare un figlio e mantenerlo con i soldi di mamma e papà..crescere vuol dire saper dire anche di no, quando proprio non si può..ed essere fieri di sè...
Ma voi che ne pensate?

19 gennaio 2010

CAMPAGNA ANTI-MUCCINO

Come mi va?? Va che devo fare qualcosa di eccezzzzziunale veramente..per lo meno per me..ma avremo tempo per disquisirne...
Va che mi voglio iscrivere in piscina , insieme al Sant'uomo (che in verità sarà costretto dalla sottoscritta, anche se LUI ANCORA NON LO SA..), perchè mi manca il mio elemento naturale e voglio sguazzarci almeno 2-3 volte a settimana (e anche la mia cellulite ringrazierà..)
Va che ho avuto una di quelle influenze devastanti che mi hanno lasciato uno strascico di depressione e di rincoglionimento non indifferenti, nonchè una simpaticissima gengivite...
Va che devo vedere un sacco di film e non ho il tempo (e la forza) di uscire di sera ...

Ma soprattutto, va che come ogni anno inizia la mia missione personale contro il film di turno di Gabriele Muccino, non perchè le sue pellicole siano completamente da buttare, quando li hanno passate in Tv anche io confesso di averne viste 3 o 4....e non mi sono addormentata..

PERO'.. a parte che non si può prendere sul serio uno con una faccia così, non accetto che quest'uomo guadagni miliardi in maniera completamente ingiustificata, e soprattutto non accetto che l'unica cosa che mi abbia mai lasciato uno dei suo film allo scorrere dei titoli di coda è uno STATO DI  PERENNE ANSIA MISTA A SOFFOCAMENTO..

MA POI ..c'era proprio bisogno di girare lo scontatissimo seguito dell'ULTIMO BACIO????

E che titolo del cazzo..Baciami ancora..con annessa canzone paraculissima del buon Lorenzo Cherubini, che di solito adoro

NO NO E NO!! per piacere evitate gente, evitate..al massimo attendete il DVD..Bene ho finito..

Se vi va di farvi quattro risate e uscire invece molto contenti dal cinema vedetevi questo film qui.

Non ve ne pentirete..è la commedia dell'anno , o quanto meno dell'inverno 2010...

17 gennaio 2010

KURTZ

Quando ho visto Apocalypse Now per la prima volta avevo 16 anni..ricordo le mie perplessità da adolescente già appassionata di cinema ma troppo acerba per poter davvero capire un film che la gente definiva " il capolavoro di tutti i tempi" ...ovvi che poi l'ho rivisto al cinema anni dopo e l'ho trovato devastante e inserito nella lista dei miei personali film preferiti...MA...da brava malata di mente quale ero (e sono) già all'età di sedici anni mi innamorai perdutamente del colonnello Kurtz...ricordo che piansi per due ore di fila dopo aver visto questa scena



Stanotte ho sognato KURTZ...ho pensato a quello che capita ad Haiti in questi giorni (ma forse avrei dovuto persare a quello che stava succedendo nell'isola negli ultimi decenni,e all'indifferenza del mondo di fronte a ciò che capita in molti posti disgraziati del mondo )
Ho pensato ai nostri orrori personali, di noi, che siamo dalla altra parte del mondo, quella buona..
Ho pensato all'indifferenza della specie umana..ho pensato alla totale mancanza di compassione che abbiamo sviluppato per stare al mondo..
E ho capito di aver accettato la cosa...ora, devo solo scacciare il pensiero, tornare alle mie faccende e fare in modo che lo schifo che mi devasta sia come al solito spazzato via..
Alle volte penso proprio di non essere fatta per questo mondo..ma in fondo è l'unico che abbiamo..

Nota dell'autrice numero uno: mi spiace per la pesantezza, ma non è un periodo frivolo..passerà.

Nota dell'autrice numero due: OVVIO CHE SE NON AVETE MAI VISTO APOCALYPSE NOW NON POTETE NON FARLO...

Nota dell'autrice numero tre; qui accanto ho postato un link con le coordinate per effettuare una donazione per i terremotati di Haiti. Usatelo se vi va..

12 gennaio 2010

VOGLIO STARE SOLA...

Perchè non più nulla da dire

Perchè sono stanca di pensare

Perchè la mia "penna" si è arrugginita

Perchè come al solito tutto a posto niente in ordine

Perchè devo ricaricarmi..

Perchè voglio ascoltare la musica che mi pare, senza chiedere il permesso

Perchè mi sono accorta di non sopportare le mille persone che parlano parlano parlano e non dicono nulla
Perchè nessuno sa ascoltare veramente....e Dio sa quanto per una volta vorrei parlare io e dire quello che penso..

Perchè potrebbe altrimenti scoppiare una bomba..

Perchè io sono una gatta, e i gatti si sa, si fanno i fatti loro..

Perchè se uno ha le emicranie che c'ho io, l'ultima cosa che vorrebbe è condurre una vita sociale in una città come Roma...

Perchè odio e detesto chi non se la sa cavare da solo, chi ha la pappa pronta e poi dice che IO sono priva di energia, (prova ad entrare nella mia vita, poi ne riparliamo)

Perchè MOLTA DI QUESTA GENTE mi ha davvero davvero stufato con i luoghi comuni, la mancanza di educazione e SOPRATTUTTO l'egoismo cronico che li rappresenta....

Perchè ne ho le palle piene delle solite, insulse domande sul quando ti sposi , quando fai un figlio, quando compri casa, quando cerchi un lavoro degno di te, quando dimagrisci, dimmi quando quando quando..

Perchè c'ho un sacco di cazzi, e voglio risolverli definitivamente...

Perchè manco posso fare la dieta..

Perchè sono una palla, pesante e noiosa, e io penso che quando si sta così, bisogna stare per i cazzi propri

Perchè io continuamente, da sempre e per sempre BALLO DA SOLA...




11 gennaio 2010

EGOISMO VS ALTRUISMO



Il solito nodosissimo problema..ho bisogno di una mano per venirne fuori..
Perchè mi ostino ad essere generosa? o meglio, perchè mi ostino a credere nell'accoglienza delle persone?
C'è qualcosa che non va in me, perchè quando sono in una di queste fasi, devo donare me stessa agli altri a più non posso, altrimenti non respiro, altrimenti non sono felice..queste attacchi di generosità arrivano di solito sotto Natale, ma anche nei periodi dell'anno più impensabili, e durano un paio di mesi..
Ieri è scaduto l'ultimo mese utile..ieri ho riaperto gli occhi..mi sono fermata dopo tanto che non lo facevo, e sono grazie a Dio tornata nella fase egoistica..
La domanda è:
ma chi cazzo me lo fa fare , a me e a quelli come me, a farci il culo, ad essere sempre comprensivi, a anteporre il nostro tempo e i nostri risparmi per fare del bene al prossimo, se poi come contropartita c'è il nulla?
Mi metto dall'altra parte e mi accorgo di quanto io in ogni caso abbia ricevuto moltissimo, dalle persone più impensabili..il blog ne è un esempio...ma anche l'ambiente di lavoro..eppure io sono una eterna insoddisfatta..
Ovvio che io come contropartita voglio UNA SOLA COSA: voglio il calore umano...voglio affetto..
Sì, lo ammetto, in alcuni periodi dell'anno ho bisogno dell'affetto soffocante delle persone che mi circondano, ovvio che lo desidero dalle persone a cui voglio bene..
Non ne ho mai abbastanza, e tutto deriva dalla mia scarsa autostima e dalla mia insicurezza..
A trentanni mi ritrovo a ragionare come una creatura, ma non me ne vergogno..quando faccio una cosa la faccio con il cuore, la faccio senza volere nulla in cambio che non sia calore umano..niente di più..
Voi quando siete generosi che cosa vi aspettate in cambio? non ditemi nulla, che non ci credo...
E soprattutto, come fare del bene senza pretendere nulla in cambio e sentirsi comunque pieni ?

7 gennaio 2010

PROPOSITI

Propositi per questo 2010 appena iniziato:

Andrò su una mongolfiera in giro per i cieli dell' Irlanda.

Duetterò con Eddie Vedder (per chi non lo sapesse è questo pezzo di gnocco qui sotto, ossia la voce dei Pearl Jam) sul palco dell'MTV Music Awards 2010 e lui mi farà i complimenti per la mia splendida voce e il mio tocco con la chitarra..




Sposerò Bono degli U2 o almeno ci farò una pomiciata (scusate questa ce la metto sempre , ma che dobbiamo fare?)

Salirò sul grattacielo più alto del mondo appena inaugurato a Dubai..

Discuterò con Franco Battiato davanti al caffè sul senso della vita e sui massimi sistemi..

Entrerò da Chanel e comprerò questa qui in 3 colori (Nera , Bianca, Beige)..se avanza qualcosa pure rossa..


Sfilarò con questo vestito qui, che Elisabetta mi presterà gentilmente, in quanto abbiamo la stessa taglia, sul red carpet della notte degli Oscar, ovviamente con lo stesso accompagnatore, sempre offerto gentilmente da Elisabetta..




Acquisterò il dono del teletrasporto, che mi consentirà di viaggiare e di effettuare piccoli e grandi spostamenti senza dover MAI PIU' preparare una valigia.

Farò da giuria al festival del cinema di Berlino, assegnerò qualche Orso D'oro, e sarò così in gamba nel giudizio da essere chiamata come madrina al festival del cinema di Venezia..

Scriverò un libro su come perdere peso senza fare diete..

Farò la traversata della Manica a nuoto, e di lì, mi trasferirò a Londra per sei mesi, e non a lavorare, no no, in totale fancazzismo..

Andrò in giro per le terre indiane a cavallo di un elefante, che diventerà mio amico...

Diventerò campionessa di nuoto sincronizzato, e nel giro di due settimane mi verranno quelle belle spalle da nuotatrice che assottiglieranno magicamente il punto vita.

Farò l'aiuto regista nel prossimo film dei fratelli Coen..

Mi comprerò una casa a Roma con questa vista qui..



Acquisterò inoltre un super cottage di campagna in Toscana, coltiverò la terra, adotterò tutti i gatti che vorranno essere i miei padroni e tutti i cani che vorranno essere miei amici, e tutti gli animali che potrò salvare e che vorranno farmi compagnia....

Andrò con il santo uomo a Las Vegas e soggiornerò in questa lussuosa suite di cui sotto:


Ovviamente sbancherò uno dei casinò..

Avrò sempre una bella carnagione, il peso forma, il look giusto al momento giusto e sarò sempre nel posto giusto al momento giusto.

Nota dell'autrice:
L'anno scorso (ma anche due anni fa sul vecchio blog) feci un elenco stupidissimo di propositi reali per l'anno nuovo in arrivo.
Ebbene, nessuno di essi fu portato a compimento..
Per cui a sto punto meglio esagerare e non farmi mancare nulla quest'anno...che magari i miei propositi, quelli veri, riuscirò a realizzarli..se poi dovesse anche accadere di andare almeno a LAS Vegas...;-)

4 gennaio 2010

GIALLO

E' stato bellissimo e devastante passare l'ultimo dell'anno e il suo principio lontano dall'Italia..
E' stato stancante e meraviglioso camminare per tre giorni nella neve senza fermarsi mai..
E' stato molto intenso sentire sotto i piedi la città così carica di vissuti tristi e di rinascite, di demolizioni e di ricostruzioni..

Berlino è una città che si respira, una città che permea una strana sensazione dai palazzi, dalle mura, dai monumenti, dalle chiese, dai musei..ti si appiccica addosso e non se ne va più....

E soprattutto, Berlino è gialla.

La metro è gialla


Gli autobus sono gialli


Il muro è (anche) giallo


I cartelli sono gialli



e nel grigio ogni tanto spunta un pò di giallo


La Sinagoga alla luce del crepuscolo è gialla


Sì, anche la porta di Brandemburgo nella notte più gelida dell'anno era gialla..


Ho visto il giallo della città e il bianco della neve...


Ricordate quando dicevo di odiare la neve?

Beh, alle volta mica tanto...




Nota dell'autrice: per restare in tema vi consiglio questi due film...
Un classico:


Uno meno classico: