31 agosto 2010

VA TUTTO BENE (IN DIECI MOSSE)

1) Ho fatto riprendere una pianta di basilico che era praticamente morta..la maledizione del "pollice nero " della sottoscritta è ormai giunta alla fine..anche i miei cactus da ufficio mi guardano meno in cagnesco e sembrano piu' verdi..


2) Ho acquistato la mia nuova libreria on line, mi sento molto figa ad averlo fatto, dato che ormai infilo i miei libri in ogni anfratto libero della casa ed è ora di porre fine a questa barbarie e trovare un posto degno di nota a ciascuno di loro...anche perchè presto ne arriveranno di nuovi per la casa e non vorrei si trovassero di fronte ad un ambiente poco ospitale..di seguito la libreria incriminata:



3) Devo pagare un arretrato di bollette per piu' di seicento eurini. Punto.

4) I soldi per la libreria erano le ultime cento euro spendibili da qui a Natale, vedi punti 2 e 3 , per cui fino ad allora me ne andrò in giro semi.nuda, dato che non ho praticamente un cazzo da mettere per la stagione autunno inverno 2010.. rimedierò come al solito, con la tecnica vintage..

5) Sono stata da H&M..non mi va nulla, non mi sta bene nulla, e non mi spiego il fenomeno, poichè ho perso tre chili e ho provato solo la taglia piu' grande che hanno, che di solito mi sta, un pò risicata ma mi sta...invece no, mi sta tutto da cani..meglio così, ho risparmiato qualche soldo utile per le bollette..

6) Non riesco proprio mai, a svegliarmi in tempo la mattina...non sono ancora allineata con l'orario lavorativo, ragion per cui esco da casa con la giacca infilata a metà,lo spazzolino, il deodorante e i trucchi ancora in borsa e praticamente finisco di lavarmi -pettinarmi- parruccarmi in ufficio..so momenti.

7) A Roma c'è finalmente un clima meraviglioso, e quel luccichio particolare e mattutino che mette i brividi..amo la MIA città

8) Mi piace scrivere, davvero..non so cosa ne caverò, ma penso che inizierò seriamente a buttare giù qualcosina...

9) I preparativi del Matrimonio proseguono..è normale volere qualcosa di nero nelle decorazioni? in ogni caso per me "preparativi" vuol dire che faccio finta di nulla e lascio fare agli altri..poichè preparare mi turba assai e mi scombussola il sistema nervoso già scombussolato...

10) Ho deciso che non farò piu' finta di essere una persona normale..mai piu'.

26 agosto 2010

GUARDA DA VICINO

Da che parte cominciare? non lo so, ne ho talmente tante da dire che non basterebbero venti post uno di seguito all'altro..

Vado per punti, che lo sapete bene, a me piace fare le solite noiosissime liste, così non mi deconcentro..sarà dunque un post lungo, astenersi perditempo:

Punto 1): ve l'ho detto che sono partita per Amsterdam con la Sister? beh, chevelodicoaffare, i soldi meglio spesi della vita mia..Amsterdam è una città meravigliosa, io amo le città del nord Europa, non a caso ripeto e ribadisco che vivrei volentieri a Londra, se mi se ne offrisse la possibilità..

Qualche foto esplicativa del perchè  ho amato subito questa città (no, non è quello che state pensando tutti, proprio no..)








Serve dire altro?

Punto 2)
Ho letto parecchio, soprattutto nel posto in cui preferisco farlo in assoluto: davanti ad uno splendido mare..
Nel tre giorni di gita alle Tremiti (meravigliose) ho divorato quattro libri (sono pazza, ma questo lo sapete benissimo):



Non ho voglia di mettere le copertine ben allineate, quindi beccateveli in questa pietosa pubblicazione...i primi tre sono uno piu' bello dell'altro, Cecità di Saramago mi ha davvero devastata, conto di leggere tutti i Suoi romanzi. Acciaio fa cagà, come dico di solito..

3) Mia sorella è in via di guarigione.

4) Dopo la stupenda notizia io mi sento di ghiaccio. Non provo piu' nulla. Per niente e per nessuno.
Questa è la dura realtà. Ho parlato con mia madre e lei dice di provare lo stesso, e qualche volta piange perchè non sente piu' nulla.
Ho capito perchè sono sempre di corsa, sempre proiettata su mille cose da fare..a maggior ragione quest'anno non ho voluto rinunciare a nulla. Ora faccio i conti con il vuoto cosmico e la devastazione che questa esperienza ha portato nelle nostre vite..all'inizio, quando tutto sembrava andare a rotoli, giuro che non sono stata così male..adesso sì, adesso sto male, e sinceramente la cosa piu' brutta non è il dolore, ma il fatto di non provare nulla di bello per quello che sta succedendo nella mia esistenza...

Grandi sconvogimenti si prevedono all'orizzonte...che palle però. Che palle.

23 agosto 2010

NON MI VA

Sono catarrosa e raffreddata..
E' lunedì e sono appena tornata nella caldissima Roma..
Sono scesa dal letto con il piede sbagliato..


Non mi va, per ora di raccontare nulla di quello che ho fatto durante le tanto agognate ferie...voglio tenere tutto per me..ancora per un pò...fino a quando..beh, fino a quando lo dico io (Giucas Casella style..).

Di una cosa sono certa..tornare al lavoro dopo quattro settimane è veramente, veramente dura.

E voi, com'è che state?

1 agosto 2010