5 marzo 2011

PRESE PER IL CULO (CONVERSAZIONI VOMITEVOLI)

Esterno giorno, pioggia scrosciante, due amiche-colleghe fumano una sigaretta sotto la tettoia dell'ufficio per ripararsi. L'una è una splendida trentacinquenne, taglia 38-40, molto attraente e sempre con scarpe bellissime e alla moda, single non per scelta dopo un fidanzamento molto lungo. L'altra è un bel donnone quasi trentaduenne, taglia 48-50, in procinto di sposarsi, con molto gusto per le scarpe pure lei, ma con troppi pochi soldi per aquistarne di nuove e decenti. Le due donne conversano amabilmente.

Amica, taglia 38-40: Non vedo l'ora di vederti in abito da sposa, sarai bellissima.

Sononera,  taglia 48-50: oddio povera me, ma quanto sono cogliona dentro? Ho ripreso 5 dei 6 chili che avevo perso con la dieta,  e il vestito l'ho provato giusto con quei sei chili di meno, secondo me lo dovranno allargare, e pensare che mi avevano detto che con lo stress dei preparativi sarei dimagrita ulteriormente. Ma de che? Voglio Mori'.

Amica taglia 38/40: ma nooo, ma che dici, ma non si vede nulla, ma sei sicura di essere ingrassata di nuovo? secondo me in ogni caso ogni sposa ha un suo perchè, ogni sposa è bella a modo suo, poi tu catturerai sicuramente l'attenzione sul questi begli occhi che ti ritrovi, e poi il vestito da sposa copre tutto il copribile, e vuoi mettere quanto starai bene quel giorno lì ? No, no starai benissimo, sei dimagritissima e hai fatto passi da gigante. Mi complimento.
Sononera, taglia 48/50: grazie, in fondo lo penso anche io, anche se sarebbe bello arrivare un pò piu' in forma alle nozze, l'importante è la salute e mai dopo l'anno che abbiamo passato in famiglia posso dirlo.

Amica taglia 38/40: già già, assolutamente, brava ...oddio già mi viene da piangere per l'emozione.

Nel frattempo, dalla porta di uscita dell'ufficio, viene fuori correndo una terza collega, non amica, che, colta dalla pioggia battente si rifugia dentro la macchina del marito che amorevolmente le apre la portiera per farla entrare. Ricordate che io sono sempre oggettiva. La terza collega in questione fino all'anno scorso aveva piu' o meno una quaranta (ma dico io, ma che è na taglia la quaranta? vabbè, passiamo avanti) , poi si è sposata e dopo il matrimonio ha messo su piu' di dieci chili, tutti sul culo. Certo, stava meglio prima, dato è piccolina di statura, ma insomma ora sarà una 46 scarsa, ed è comunque una bella ragazza.

Amica taglia 38/40: Ammazza questa qua che grosso culo che ha messo, e hai visto che faccia da uovo sodo?Ma che per caso è incinta??

Sononera, taglia 48/50, con il fumo nelle orecchie, del tutto invisibile, ma abbondante: Ma no, mi ha detto che si è lasciata andare in viaggio di nozze e la sedentarietà ha fatto il resto, insomma è ingrassata e basta.

Amica taglia 38/40: mmm, boccaccia mia statti zitta.

Sononera taglia 48/50: cosa vuoi dire, dimmi pure, sono tutta orecchie..

Amica taglia 38/40: lo so che sto per dire una cattiveria, ma perchè una COSI' GRASSA alla fine ha trovato marito, e pure un bell'uom, e io no? Perchè io sono stata smollata dal mio stupendo ragazzo storico, perchè non riesco a far innamorare nessuno? Tutte trovano qualcuno, anche quelle grasse, e io sto ancora qua a mangiarmi le mani in storie senza senso. Scusa eh, ma non mi riferisco , OVVIAMENTE, a te.

Sononera taglia 48/50, in modalità allibita: Certo. Sì. Come no.

Questa è una conversazione che mi è capitato spesso di intavolare. Ultimamente è capitato con questa mia bellissima (è bella davvero, ve lo giuro) collega tre giorni fa, ma sarà successo con mille altre amiche- conoscenti -donne piu' o meno di tutte le età e di tutte le regioni di Italia (devo dire che straniere mai, forse perchè hanno una visione un pò meno provinciale dell'amore e della vita di coppia, vai a saperlo)

Ecco, qui lo dico e qui lo spiego: oh meravigliose lettrici del blog, se mai ci incontreremo, se mai avremo modo di conversare  di questo tema spinoso che è il peso fogna, per carità, ve ne supplico, non dite MAI, e ribadisco MAI davanti a me, che io sarei una figa spaziale nonostante il forte sovrappes,o  e poi , sempre davanti a me , non affermate MAI che una taglia 46 non si merita il marito che ha perchè è una vacca svizzera. No, non lo sopporto, non ci sto, questa visione è quanto di piu' orribile le mie orecchie abbiano sentito.
Rivendico il diritto di ingrassare. Rivendico il diritto di non dover dimostrare niente a nessuno. Rivendico il diritto di essere fidanzate, e pure con un figone, anche se si porta una taglia forte. Rivendico il diritto di sposarsi anche se grasse come un cotechino. Non è vero, che la sposa grassa sta male. Checcazzo, aggiungerei.

Nota dell'autrice numero 1: chiedo perdono per il titolo provvisto di parolaccia, ma la parola Culo era necessaria. Non poteva infatti rendere meglio di così questo tipo di sceneggiata napoletana che troppo spesso si è verificata nella mia ancora giovane vita. Per le puntate precedenti, potete andare Qui, Qui e anche Qui. Enjoy!
Nota dell'autrice 2: oggi compio 32 anni. Di piu' non oso dire, sono ancora sotto shock. Ho deciso che da adesso in poi mi abbasserò gli anni. Grassa sì, fessa no. In ogni caso i festeggiamente andranno avanti per tutta la settimana prossima. Pepepepepepeeee...

Nota dell'autrice numero 3: Guardate cosa mi ha regalato, tra le altre cos, il mio futuro consorte. Solo per questo, occorre prenderlo al piu' presto come marito. Occorre. Ti amo, eh?


22 commenti:

JuleZ ha detto...

TANTI AUGURI!
Regalo bellissimo!
Un super bacio

Paola dei gatti ha detto...

solo una cosa: mi son sposata che ero taglia 48 e pesavo 57 kg ora mi ritrovo la 48 e ne peso 70 boh!
avevo la 48 e ne pesavo 65 fino all'operazione (5 kg me li ha fatti mettere su la terapia)boH e riboh!

va beh che sono fatta come un tir e che, comunque , mica posso tagliarmi via spalle fianchi e seno. però avevo la 5 quando pesavo 57 kg, e l'ho ancora ora, non riesco a capire se sono fatta a fisarmonica o come stanno le cose, nelle foto non sono la stessa di quando avevo la metà degli anni attuali, ovviamente, ma la taglia è la stessa! quindi , mi pare che la taglia non c'entri proprio nulla

Aries ha detto...

A Parte che concordo con ogni parola, buon compleanno :(

MrJamesFord ha detto...

Grande regalo, il signor promesso promette bene!
E auguri!

Anonimo ha detto...

Ti leggo sempre e ora "scopro" che sei nata il mio stesso giorno!!
Auguri!!
MAri

Alice ha detto...

Cara Sononera, ti diro' che io ho sempre pensato un po' il contrario di quello che dice la tua amica-taglia38, e cioe' che quelle che alla fine si fanno mollare e restano sole oppure si beccano le corna sono statisticamente molto di piu' le strafighe. Ovviamente anche questa e' una generalizzazione che lascia il tempo che trova, pero' devo dire che ho conosciuto un certo numero di ragazze a cui e' andata cosi'. E alla tua amica direi che forse il motivo per cui l'hanno mollata sta proprio nel fatto che pensava di meritarsi un uomo solo per il suo bel visino e corpicino, e sinceramente taglia38 mi sembra piu' da compatire che da invidiare. Detto questo, io ho un amica che sara' anche lei sulla 48-50, ha un viso bellissimo, un sorriso travolgente, si piace da matti (molto piu' di me, anche se sono piu' magra di lei), ha un fidanzato di prim'ordine che e' uno dei miei piu' cari amici e che la adora e non vede l'ora di sposarsela! E se non bastasse, io adoro il mio fidanzato ciccio, e per un buon 30% la mia attrazione per lui e' legata proprio alla sua morbidezza che trovo irresistibile. Quindi, grasso e' bello! Mangiare e' uno dei piu' bei piaceri della vita secondo me, e quando quest'anno anche io ho comprato il vestito da sposa ho chiesto un modello che mi permettesse di mangiare tutte e sette le portate del pranzo nuziale senza strapparsi, come fece il vestito che misi al matrimonio di mia cugina (lo giuro si apri' tutto sul fianco)!

Bellissimo il regalo del tuo fidanzato, direi che fai proprio bene a sposartelo! Buon compleanno

Alice

lamiaeco ha detto...

Auguri per il comoleanno!
Anche io ho 32 anni, compiuti però in autunno, e se fossi una taglia 48-50 sarei strafelice!
Perché per la mia altezza di 152 cm fai prima a scavalcarmi che a girarmi intorno.
Capisco di cosa parli, mi accorgo a volte di quegli sguardi sbigottiti di chi si chiede come mai una nanerottola-cicciona come me sia sposata con un ragazzo alto, snello e pure con contratto a tempo indeterminato.
Il problema di quelle che si ammazzano (letteralmente a volte) per avere la taglia 38-40 è che sono convinte che basti quello per avere un uomo... Il più delle volte sbagliano!
Prendi mio marito: ADORA le mie forme, ero già così quando mi sono sposata, anzi con un paio di kg in più. E' la mia intelligenza e il mio essere psicologicamente autosufficiente che lo disturbano... mi vorrebbe temo sottomessa e adorante pronta a scattare ad ogni sua parola. Ma di tutte le litigate e le discussioni non ce n'è mai stata una a causa del mio peso e della mia taglia! Incredibile... E come me tante altre donne.
Fregatene delle cretinette frustrate che si credono meritevoli di amore solo per la loro taglia!
Non fraintedermi, io sarei felice di essere una taglia 40 (ma anche una 46 a questo punto non mi farebbe schifo!), ma dopo un'infanzia e un'adolescenza piena di complessi, ho capito che il mio valore non lo misura la mia bilancia, ma il mio pregevole cervello e il mio cuore.
In bocca al lupo!

Ilaria ha detto...

Sai cosa? Mentre leggevo, l'unica cosa che ho notato è stata la solitudine della tua collega (che l'ha portata anche a essere un po' acida, almeno in questa circostanza), mentre tu hai concentrato la tua attenzione sulle taglie... Comunque son d'accordo con le altre... io noto che gli uomini, dal punto di vista fisico, amano la morbidezza nelle donne, non amano allungare la mano per cingere un fianco e trovare invece una puntuta fila di costole ;-) E soprattutto, è il carattere quello che fa la differenza, se si parla di matrimonio!
P.S. avevo una zia che si abbassava l'età e per essere credibile abbassava anche le età dei suoi familiari (compresi noi nipoti), solo che a un certo punto aveva fatto una tale confusione che risultava che in famiglia ci fossero tipo cinque persone tutte coetanee, per non parlare del fatto che risultava che mia madre mi avesse avuta a 16 anni (quando invece mi aveva avuta a 25)... nel caso, fai attenzione! :-P

sononera ha detto...

Grazie grazie grazie per gli auguri. A tutte. da ieri sera ho deciso di annunciare a tutti che ho l'età che ho. Ovviamente scherzavo sull'abbassarmi gli anni.
Per il resto, ho riletto il mio post, e quella da curare sono io, non certo la mia amica.
Perchè io faccio razzismo al contrario e me ne rendo conto. Moltissimo.
Sono spesso monotematica e appena qualcuno fa riferimento alla ciccia o al peso mi scatta la rabbia.
Quindiil problema è molto probabilmente il mio.
Ecco un altro proposito per i miei 32 anni. Staccarmi da questi schemi mentali, il piu' possibile.
Non è facile, ma ci proverò. ho già fatto molti passi in avanti. continuerò su questa strada. Grazie ancora a tutti e tutte!

Ginger ha detto...

Augurissimi cara!!!! :D

Susibita ha detto...

Buon compleanno, scusa il ritardo...=)

Susibita

Anonimo ha detto...

nooo, gli m&m's personalizzati?! li voglio! auguroni comunque!

mi hai ricordato questo, scritto da un dottore:

Nella mente convivono convinzioni e realtà contrarie, senza che le realtà intervengano mai a scuotere le convinzioni. In effetti la società pensa male dei grassi in generale, ma non dei grassi in particolare. Può ritenere i grassi privi di volontà, ma preconcetti del genere non valgono per le persone vicine. (A meno che non sia davvero il caso. In fin dei conti, perché certi grassi non avrebbero il diritto di essere fiacchi come alcuni magri?)

A parte qualcuno che ha una particolare fobia per il peso, ognuno conta tra le proprie conoscenze amici in sovrappeso. Se avete pochi amici è più probabile che la causa sia imputabile ad altri fattori. Si potrebbe pensare che un comportamento asociale derivante da una scarsa autostima abbia maggiore impatto sulle difficoltà relazionali rispetto ai chili di troppo. Ancora una volta, l'autostima è determinante.
Per il resto, siete giudicati in base a un insieme di fattori: la gentilezza, il senso di responsabilità, la tenacia, l'umorismo, la comprensione, gli interessi, la discrezione, l'esuberanza, la forza di carattere, la fragilità e così via.

Sul piano sentimentale, la realtà è ben più sfumata di quanto non pensiate. Gli uomini, in particolare, esprimono sul corpo femminile un giudizio abbastanza diverso da quello delle donne. Quando si interrogano le coppie, soltanto il 55% delle donne considera di "essere fatta come si deve", mentre il 70% degli uomini pensa che la propria compagna abbia un fisico soddisfacente. Per quanto concerne il corpo femminile tutti gli studi mostrano che l'ideale di magrezza delle donne è sempre più severo di quello dichiarato dagli uomini. Per piacere al sesso forte, le donne immaginano di dover essere più snelle di quanto i partner vorrebbero. Si constata anche che, all'inizio dell'età adulta, la corpulenza femminile e il livello di istruzione degli uomini non sono parametri correlabili: gli uomini colti non scelgono le donne più magre.

Da quando incontro pazienti di ogni peso, vedo che la maggior parte di loro ha una vita di coppia né più né meno felice delle altre persone.
È assurdo pensare che occorra sembrare un Apollo o una Venere per trovare il compagno della propria vita.


Nakin

ps a proposito di spose http://www.dropmocks.com/mSESZ

Anonimo ha detto...

... non so se dal commento precedente è chiaro che il razzismo verso i grassi esiste ed è socialmente accettato. la tua amica era in buona fede, quelle cose di te non le pensa. ma si sfoga sui cicci anonimi ;) sinceramente spero in una inversione di tendenza, ho apprezzato molto la rivendicazione del diritto di non dover dimostrare niente a nessuno :D

N.

Trasparelena ha detto...

Tanti auguri!!!!
ehm, io gli anni al limite me li alzo, non li abbasso... vuoi mettere sentirsi rispondere "ma vah, te ne davo di meno?!?!" :-)

In bocca al lupo per il tuo matrimonio, sarai stupenda sicuramente, e comunque ci sarà sempre qualcuno che avrà qualcosa da ridire, per cui fai quello che piace a te e al tuo futuro marito e fregatene del resto, che è il vostro giorno e dovete essere contenti voi più di tutti!

Ti abbraccio
Trasparelena (ehm quasi 37-enne)

Chiara ha detto...

Mamma mia, quanto rancore, e quante frecciatine sottilmente perfide vedo nel discorso della tua collega.Credo che per lei sia molto più facile dare la colpa della sua solitudine alla sfiga, o al karma avverso, piuttosto che alla sua bruttura di carattere, sputando su chi invece ha un fisico meno perfetto ma un'anima e una personalità molto, mooolto più belle delle sue. Scusami, sarà una tua amica, ma io alle "amiche" che lanciano frecciatine agli altri perché non hanno il coraggio di dire ciò che pensano ai diretti interessati, credo poco.
Fottitene, e lasciala nella sua taglia 40. Da sola.
Un bacio!

sononera ha detto...

Anche a voi, grazie mille per gli auguri.
E Nakin, grazie molte per il commento, è davvero quello che penso anche io, in maniera totalmente razionale. Ma poi arriva l'irrazionalità e il sentirsi sempre inadeguati. Ci sto lavorando molto. Conto di migliorare un pochino.

Anonimo ha detto...

ti leggo da un po' ma non commento mai ....sono Simona una 50/52 fortuna per me distribuiti in maniera più o meno decente insomma so grassa tutta!!!! sai cosa sono stata per 11 anni con una persona ceh dicendo di amarmi non mi accettava per quello che ero ed io ero convinta che le grasse non possano trovare un fidanzato! da un mese a questa parte è entrato nella mia vita l'uomo più meraviglioso che si possa sperare non so se e quanto durerà (il bicchiere sempre mezzo vuoto) ma credimi il fatto di girare nuda per casa sentirmi desiderata mi fa sentire la donna più bella del mondo!!!

Lipo ha detto...

Nakin ha espresso in modo ottimo quello che io avrei tentato di dire in modo scomposto e sgrammaticato :o))) Il nostro problema siamo NOI...il limite non è il peso ma il cervello.... La stessa scena con due uomini invece che due donne probabilmente avrebbe avuto come argomento di discussione l'auto o la moto.... Insomma, dovremmo essere le prime a smetterla :o) (hai ragione, anch'io sono tutta chiacchiere e distintivo) :o**

Pamirilla ha detto...

AAAHHhhhhhh....auguri in ritardo.....ma tanto stai ancora festeggiando, no? Allora....sono quasi in tempo, hihihihi.

pollywantsacracker ha detto...

auguriiiii,
leggo solo ora :)

SuSter ha detto...

Carissima, con me sfondi una porta aperta, anzi: un portone! MI spiace davvero di scoprirti solo ora: mi piace molto il tuo sguardo attento sul mondo e la consapevolezza che hai della persona che sei. Ti hanno risposto già in tanti e non credo di avere molto di più originale da dire,se non che questa ossessione del peso è davvero una piaga sociale che riesce a minare dall'interno la nostra serenità, e l'armonia con il nostro corpo. Sono stata una grassa dentro molto prima di diventarlo anche fuori. NOn ho mai avuto un buon rapporto con la mia fisicità. Forse è per questo che ho trascorso l'adolescenza a vergognarmene e a fare di tutto per distruggerla, prendendo una buona ventina di Kg di troppo, che a quell'età pesano assai di più di qualsiasi fantastica personalità. ma poi a un certo punto scopro di piacere. e sai qual'è il bello? Quella del tuo corpo non certo conforme agli standard oggi considerati, esplica una funzione di filtro verso l'esterno. Chi si ferma ai tuoi kg nel giudicarti, magari non è degno nemmeno di essere preso in considerazione. Del resto neanche noi donne nel giudicare un uomo diamo poi gran peso...al peso! perchè mai loro dovrebbero essere una massa di beoti superficialotti?

Cupcakes ha detto...

Bhè, io ho sempre pesato fra i novanta ed i cento. Ho sempre detto, tutte le volte in cui vedo una ragazza grassa (anche più magra di me ma sempre grassa): "Ah, ma come fa questa ad avere un fidanzato?". Ora che il fidanzato ce l'ho anch'io, tutte le volte in cui vedo una ragazza grassa mi chiedo sempre come faccia ad essere fidanzata, poi guardo il ragazzo e provo a capire se sia un tipo che guarda il cervello, se sia attratto dalla propria fidanzata, se le fa le corna, se la trova meravigliosa...

Credo sia normale.

O forse no?
Cioè, se lo faccio io che peso tremila chili capisco anche le magrissime che hanno di questi pensieri.

Ps: Ad onor del vero devo però ammettere che lo faccio anche coi magri, coi bassi, coi bruttini e così via. Fantastico sulle persone che mi circondano.