18 aprile 2011

MA COME TI VESTI?



Dopo il programma " Ma come ti vesti?" , vera e pura droga che passano su Real Time almeno due volte al dì, dovrebbero inventarne uno dal titolo " Che cazzo mi mettooooooooo?"
Avete capito, vero, che sono reduce da un inutile tentativo di cambio di stagione e ne sono uscita totalmente sconfitta. La mattina non so piu' che pesci pigliare, non so come vestirmi, perchè non ho di che vestirmi.
Le tarme hanno invaso le mie povere scatole, hanno mangiato ben bene le ultime maglie di cotone a manica lunga che mi erano rimaste. E così, devo inventarmi qualcosa di nuovo, dato che non piu' molto tempo prima che il caldo scoppi definitivamente.
Ora ad esempio, indosso una maglia infeltrita di puro poliestere al 100% con due buchi ENORMI stampati direttamente  in basso a destra. E sono al lavoro, dove capi e amministratori delegati mi osserveranno per tutto il giorno. Parliamone, per favore.
Il problema dell'anno in corso è che si sta andando verso la corsa al risparmio. Le spese matrimoniali triplicano il problema rinnovo guardaroba, volete che io abbia tempo e voglia di comprare qualcosa che accorcerà ancora di piu' il mio conto in banca? Anche no.

L' ACQUA SCARSEGGIA E LA PAPERA NON GALLEGGIA.

Agevolo foto della papera che non galleggia:



In compenso, piango molto, Mi osservo nelle foto, e piango, moltissimo. Sempre per il solito, spinoso problema. Mi vedo un cesso, ma veramente un cesso. Come dico sempre io, però, peggio di così non può andare, c'è solo da migliorare.
Quindi armiamoci di santa pazienza e iniziamo a stare attenti a tavola. Ho deciso che non farò la dieta fino al mio rientro dal viaggio di nozze. E' del tutto inutile e improduttivo, per cui, meglio rimandare. Il vestito, se Dio vorrà, lo farò allargare, me ne sono fatta una ragione.
Però mi darò un contegno. Evitero' le abbuffate e i ricchi pranzi della domenica. Eviterò i fuori pasto. Un paio di chili dovrebbero rientrare, dovrei rivedere sulla bilancia almeno gli 85. Ci proverò.
Ho un futuro marito che pesa 14 chili meno di me. Pover uomo.


Detto ciò, volevo ringraziarvi dei commenti al post precedente. Per me sono spunti di riflessione e mi aiutano a non scadere nella banalità dilagante che è la mia vita. Ho come il sentore di aver scritto un mucchio di cavolate. Perchè io sono molto buona, e sono davvero una persona irreprensibile sotto molti punti di vista. Questo mi causa profonda infelicità, ma mi dona alle volte una serenità e una pace del cuore indescrivibili. La felicità che nasce dall'onestà non ha eguali. Non è facile ottenerla, ma si può ottenere, con molti sacrifici.
Io volevo dirvelo, ecco.
Per finire, non sono stata in grado di scrivere il post sulla maternità. Non ce la faccio.
Ho iniziato a leggere alcuni blog di donne meravigliose che lottano nella speranza di avere un figlio che non arriva in modo naturale. Mi hanno colpita davvero, mi hanno spinto a scrivere un post sul tema. Ma non ce l'ho fatta a pubblicarlo. Così l'ho cancellato. un giorno forse, lo riscriverò d'accapo, e lo riscriverò con occhi e cuore nuovi. Anche perchè non si tratta di nulla di tragico o trascendentale, solo del fatto che spesso penso che non sarò in grado di crescere il figlio (la figlia, per la verità) che voglio con tutta me stessa. Avrò da lavorarci su questa cosa. E voglio farlo il piu' possibile.

Per oggi ho finito. Buon Lunedì a tutti e a tutte!

12 commenti:

Lyndin ha detto...

Comunque a me "ma come ti vesti" sa di pilotatissimo.
E' assurdo che ci sia gente che veramente si butta nell'armadio e ne riesce orgogliosamente con quello che gli rimane addosso.
Questo mi spinge spesso a cambiare canale, quando sento la voce stridula del tizio.

Le tarme sono ovunque.
Ho scoperto che amano le maglie di zara (h&m meno),e per motivi a me arcani iniziano a mangiarle dal basso (altezza ombelico per capirci). Ora gli ho messo le trappole adesive (che schifo, le vedrò) sperando facciano effetto.

Sull'argomento maternità non mi esprimo,che è meglio, altrimenti mi devo sentir dire che sono una "cinica/insensibile"(e magari è vero).

Ti lascio un abbraccio stritolosissimo.
Buon Lunedì!

L.

Paola dei gatti ha detto...

non ho problemi di tarme ma di ck,lima:sto in giro tutto il giorno, di solito:la mattina si barbella (it trema) dalle 11 fa caldo
il tailleurino mi rompe

SuSter ha detto...

NOn penso che servano doti particolari per crescere un figlio... dopo tutto la specie umana lo fa e continua a farlo da quando si è distinta in quanto specie. Però credo che alcune, poche, doti fondamentali, servano per crescere BENE un figlio che possa diventare una persona piena e consapevole, di sè e del mondo, capace di stare dritta sulle sue gambe e in grado di valutare e filtrare i condizionamenti esterni. Una dote essenziale è il buon senso, l'altra è l'autocoscienza e la capacità di mettersi in discussione, al limite di acettare il fatto di poter sbagliare e di non essere infallibili. e poi l'onestà: non la sincerità sempre e comunque, ma l'onestà, la capacità di mostrarsi, e di non costruirsi. Crescere un figlio significa innanzi tutto riuscire a mettere se stessi da parte, non per un periodo relativamente lungo, ma definitivamente. Non trascurarsi, ma ridimensionarsi. Questa è come la penso io, naturalmente. detto questo, per quel che ti conosco da qui, non credo che tu sia una persona disadatta alla maternità. Non credo proprio!

widepeak ha detto...

la foto della papera che non galleggia ha aiutato molto la mia giornata di ieri, sai? (e dato la giornata che è stata, è stato un grosso aiuto credimi) per il resto, io lo penso ancora che non saprò crescere le mie figlie, ma quelle due, pensa un po', crescono lo stesso, e anche bene. la vita fa miracoli ;)

sononera ha detto...

Lyndin: ovvio che è pilotato, ma io amo i programmi con il prima e il dopo, per cui questo è diventato la mia droga.
Le tarme hanno vita breve. ho comprato il veleno. Tie'

Paola: Io Odio I Tailleur. E non ne posseggo neanche uno.

SUSTER: parole stupende. Davvero. Solo che qui c'è una piccola parte di me. La parte vera, te l'assicuro, non è sempre un bello spettacolo.

Wide: Il mio post ha avuto uno scopo , quanto meno. Riportarti il sorriso su quella bellissima faccia che ti ritrovi. Missione compiuta. Le tue parole, sono saggezza. Ed è vero, Il Liga lo diceva pure lui, che ci pensa la vita. (mi han detto così):-)

SuSter ha detto...

Ma mia cara, non so perchè tu sia così autocritica. nessuno di noi, se si potesse dissezionare l'anima, ne verrebbe fuori pulito. E tuttavia, quello che conta é ciò che da quel guazzabuglio riesci a tirare fuori, il più delle volte. E poi accettarsi lo stesso.

Cupcakes ha detto...

Io ho un fidanzato che, fino allo scorso anno, pesava QUARANTA chili meno di me... adesso, vuoi perchè è ingrassato ed io ho perso qualche chiletto,la differenza è solo di 17 chili circa. Ma renditi conto -.-

Fai bene a non stare a stecchetto fino al viaggio di nozze, è assolutamente insensato e rischi di riprendere tutto se adesso ti privi di certe cose.
Dopo il matrimonio, con calma e pazienza, ricomincerai meglio di prima e ne sono sicura.

Per i vestiti, non posso fare a meno di proporti il sempreverde H&M. Se compri pezzi basici ti durano di più e costano meno di solito...

Ps: Proprio in questi giorni mi è venuta una gran voglia di scrivere un post antimaternità, ma già dai commenti ricevuti sulla mia pagina di Fb, temo di scatenare un putiferio e quindi eviterò di farlo.

Susibita ha detto...

Il commento di Widepeak mi ha fatto venire in mente un'altra canzone, però di De Gregori.
E ora che me la ricanticchio tra me e me non posso fare a meno di cantichiarla anche a te: "prendila come viene..prendila come va...non t'impicciare della tua vita che non sono affari tuoi...stella stellina...stella cadente...stellà, stellà..."
OK,magari non sono particolarmente intonata.
Ma ho reso l'idea =)?
Ti abbraccio.

Susibita

A. ha detto...

ti capisco perfettamente...guardo le foto di un paio di anni fa e dico...mamma mia quanto sono magra!
:( vorrei tanto perdere quei 10 kili presi che non vanno più via!

Lipo ha detto...

Mentre ti segnalo che Fassino pesa quasi 40 chili meno di me (ma detto fra noi anche sotto regge bene) penso che sei stupenda, che all'altare basterà che tu mostri il tuo stupendo sorriso (gengive comprese) e tutto passerà in secondo piano :o))) Ho fatto il cambio stagione nell'armadio...non ho le tarme, ma probabilmente le ho mangiate perchè non mi stanno più molte cose dello scorso anno :o))

Caprica ha detto...

Ogni tanto guardo "Ma come ti vesti"... Penso che se mettessero le mani nel mio armadio prenderebbero il tetano.

Detto questo, riguardo la materntà... da quando la mia migliore amica ha avuto una bimba ho cambiato completamente idea sulla maternità, nel senso che ora non farei un figlio neanche morta.
Però l'altro giorno, mentre passeggiavamo tutte e tre, la bimba si è girata verso di me e ha voluto prendermi la mano per tenermela mentre camminavamo, e ti dirò che un po' mi sono intenerita^^

Paola dei gatti ha detto...

auguri da me e dalla tribù (che come l'imperatrice è sempre elegantissima e nell'armadio si tuffa per fare un sonnellino)