6 giugno 2011

CI SIAMO (QUASI)

Non ho intenzione di chiudere il blog, non ho intenzione di oscurarlo, non ho intenzione di trovare uno straccio di coerenza che mi faccia dire: " Beh, hai detto che vuoi una pausa, pigliati una pausa.."
La mia vita è troppo bella in questo periodo per non essere raccontata.
Ed è giusto così.
Mi aspettano 18 giorni di fuoco. Devo lavorare altre due settimane, non ho ancora una sostituzione, ma ce la posso fare. Ho dei deliri di onnipotenza che manco il miglior Berlusconi degli ultimi tempi, ma ce la posso fare. Sono così innamorata, che mi faccio paura da sola, ma anche qui, ce la posso fare. Ho degli attacchi isterici e delle crisi di pianto estermo che piacerebbero moltissimo a Lars Von Trier o a qualche altro regista nazifascista pazzo ed estremista, e forse, qui, non ce la posso fare. Ma tanto ce la devo fare per forza.
Giro come una trottola impazzita alla ricerca della  situazione che mi farà dire "ecco, i preparativi sono conclusi!!", ma è una vana illusione, si sa, ormai l'ho capito, la verità è che i preparativi finiranno solo il giorno dopo il matrimonio, e non sono tanto sicura neppure di questo.

dunque RASSEGNATI, vecchia pazza.

La cosa piu' sorprendente è che sto scialando soldi non miei come non avevo mai fatto in vita mia. Io, proprio io, la regina del matrimonio low cost, colei che aborriva qualsiasi spesa superflua legata al meccanismo succhiasoldi dei preparativi,  mi scopro completamente succube di tutte le peggio minchiate. E per una volta nella vita,  LE VOGLIO FORTEMENTE, TUTTE QUESTE INUTILITA' Non posso resistere , è piu' forte di me. W il superfluo, viva lo spreco, viva l'edonismo, viva la vita.

Agevolo qualche esempio:
Sapevate che alle quasi sposine le estetiste sono solite offrire il cosidetto"  PACCHETTO SPOSA"  Sentite come suona bene? è delizioso. Mani, piedi, trattamento viso, trattamento scrub rimpolpante, ricostituente e drenante per il corpo, trucco, depilazione di tutto l'epilabile..Costo? 240 euro. E tu lì dovresti dire: no, grazie e invece dici: "sì, fatemelo,  fatemi tutto quello che volete, voglio essere al top, voglio la pelle luminosa come le modelle della pubblicità"  e gongoli come un bambino a cui hanno regalato il giocattolo piu' bello del negozio (ci si può ridurre così? Ditemi di sì. Coraggio)
E poi una volta che uno ha ceduto a questa robaccia inutile, ecco che ti spuntano loro, le terribili spese impreviste. Sapevate che per aver scelto di fare un matrimonio in musica, bisogna pagare circa 250 euro (se non di piu') alla SIAE? Io no, l'ho saputo ieri e mi si è gelato il sangue. Guardate che è na robba ridicola. Ma si rischiano controlli salatissimi, dunque occorre preservarsi.
E sapevate che 200 euro per una acconciatura da sposa sono davvero un buon affare? Dicono che la cifra regolare per un servizio di questo tipo si aggiri intorno ai 500 euro, per cui mi hanno detto che va benissimo così, ma ricordiamo sempre che sono solo 2 ore di lavoro, piu' una semi prova se ti va bene. Diciamo che occorre un pò di buon senso, ed effettivamente è esagerato.
E sapevate che occorre preparare almeno una decina di buste contenenti circa 10 -15 euro cadauna(malimortà) da consegnare agli invitati che ti accolgono con nastro di buon auspicio da tagliare all'uscita della Chiesa?
E sapevate che bisogna munirsi di riso lavato (10 euro al chilo oppure te lo lavi da solo, all'occorrenza andrà bene il Perlana??) da distribuire ai poveri malcapitati che lo lanceranno sulle nostre teste, altrimenti il vestito del Santuomo si fa una schifezza?

Sono o non sono diventata meglio di Enzo Miccio ? Per chi non sapesse chi è Enzo Miccio, prego, guardare qui. Io lo adoro. d'altra parte mi piacciono le persone antipatiche, è assodato.

Allora, continuate a seguire le mie mirabolanti avventure, nell'attesa che venga quel giorno. Vi lascio con una video carinissimo, che illustra quello che per me vuol dire un bel matrimonio.

20 commenti:

eka ha detto...

Sono scoglionata dopo questo post. 500 euro per una pettinatura da sposa (durata: 1 giorno) ed a me fanno le pulci se chiedo SOLO 500 euro per un sito???? (durata: tutta la vita, guadagni: triplicati, minimo).
Ma siamo pazzi???

Amammuzza ha detto...

Basta che si parli di matrimonio e anche l'aria che respiri quel giorno ti tocca pagarla profumatamente!!

TestadiC ha detto...

Mi hai fatto venire al contempo ansia e voglia di sposarmi!! Io che sono una grande sostenitrice del matrimonio low cost contro ogni spreco possibile et immaginabile temo che come te cederò ad ognuna delle tentazioni che mi verrano proposte..
Percepire questo è entusiasmo è davvero fantastico, per questo ho voluto scriverti!!
Complimentissimi e auguri!!!!

pollywantsacracker ha detto...

la storia della busta non l'ho capita...ma allora al prossimo matrimonio vado con cinque o sei nastri da tagliare!
non vedo l'ora di vedere la foto. baci.

sononera ha detto...

eka: sai che pensavo a te quando ho scritto questi prezzi? E' una vergogna, uno schiaffo alla miseria. E tu continua a chiedere 500 euro , se non di piu'. Che te lo meriti.

Amammuzza: per carità.

Testadic: è esattamente quello che provo io. Ansia e follia per la contentezza. E' comunque un'avventura meravigliosa..

Polly: le solite usanze Abruzzesi. Roba che in Romagna non credo abbiate mai visto. per fortuna.

Mary ha detto...

ma qualcuna dica qualcosa anche del video.....!!!!!!!!!! è stupendo!!!! :)))) tornando serie...sei stata travolta dall'uragano matrimonio!!!! anche se non lo vuole nessuna ci cascano tutte...è inutile la ribellione ahahah (risata isterica) :))))

MissPansy ha detto...

Azz Nerina!
Mò non mi vorrei sbagliare, ma la siae varia come prezzo da posto a posto.
Cioè, se i musicisti suonano in una bettola si pagherà di meno. Però non ti so dire le fasce, sono rimasta arretrata e oltretutto quando lavoravo ai matrimoni non me ne occupavo io. Ma effettivamente ricordo che gli sposi si lamentavano sempre di questo.
Ma i controllori siae girano :D (e son mazzate!)

La storia della busta non mi è chiarissima, in effetti non si usa nemmeno da noi. Anzi si, nella pv di caserta (almeno i matrimoni che ho fatto io) "la busta" è proprio una busta con dentro dei soldi che gli invitati donano agli sposi. Solitamente passano con un cesto delle bomboniere ed un cesto dove poter lasciare questa bustina.

Chiara ha detto...

Solo due cose:
-Non posso che essere felicissima per te, e per la tua felicità
-Non posso che confermare ulteriormente ciò che penso dei matrimoni :P

Fede ha detto...

ti leggo da poco, quindi non lo so. dove abiti?
la storia del nastro e delle buste non l'ho mai sentita.
onestamente neanche quella del riso lavato: qui ci si è sempre dati una bella spazzolata e via. anzi, gli amici sono stati pronti a spazzolare a manate mio marito!
confermo la siae, noi eravamo incerti e il prezzo (credo dipenda dal posto e anche dal tipo di musica - cioè se riprodotta o suonata dal vivo e menate varie) ci ha fatto decidere immediatamente.
sarà che sono piuttosto immune al marketing, sarà che non sono cresciuta immaginando il mio matrimonio da favola (e chi credeva mai che mi sarei sposata!), ma ho fatto cose semplici, seppur classiche.
e trucco e parrucco GRATIS!!! niente parentele, solo mi sono rivolta alla parrucchiera che mi sistema da quando avevo 10 anni ed era così contenta che non ha voluto niente. idem trucco, me l'ha fatto l'estetista come regalo di nozze.

forse sulle nostre (e mie) scelte hanno influito molto le spese per la casa, visto che siamo andati ad abitare assieme per la prima volta la sera del matrimonio. quindi probabilmente la nostra attenzione era focalizzata a finire i lavori e sistemare quanto possibile in tempo, più che a perderci troppo dietro agli aspetti collaterali del matrimonio.

e, curiosità, fotografo e album? quanto chiedono?
qui avrei pagato 1400, con un signor fotografo con 30 anni di esperienza.

Frency ha detto...

Nastro e buste sono una novità pure per me.
Per il riso so che mia sorella usò una qualità particolare che non lascia segni (glielo chiederò).
L'acconciatura da sposa: te la cavi con meno, basta dire che sei un'invitata e non la sposa.
Lo stesso per il trucco.
Per il "pacchetto sposa", invece, a volte è conveniente come sconti (visto che fai tutto insieme risparmi qualcosa).
La SIAE dipende dal posto, da quante persone sono, da quello che fanno... però costicchia!

Io ho sempre detto che SE e quando mi sposerò, lo farò non dicendo a parrucchiere, estetiste, location e ristoranti che è un matrimonio.
Hanno già dimostrato in più interviste che i conti dimezzano!

MissPansy ha detto...

Fede esatto! La siae dipende anche dalla riproduzione! Se è dal vivo o meno in pratica. I borderò (la lista dei brani eseguiti) "ai miei tempi" erano proprio differenti anche di colore.

Lipo ha detto...

Fa tutto parte di quel gran carrozzone che è un matrimonio...ai miei tempi c'era il "vecchio conio" ma ricordo di aver pagato 250.000 lire per un pettine con le perline da mettere in testa... In compenso mi comprai le ballerine bianche al mercato....volevo stare comoda e poi odio le decoltè bianche!! Vieni comunque avvolta nel gorgo del consumismo matrimoniale, per poi a bocce ferme accorgerti che con quei soldi "bruciati" in due ore ti saresti fatta fior di viaggi... :o))) In ogni caso viviti l'esperienza in ogni istante perchè ti ritroverai al giorno seguente in un lampo senza quasi ricordare nulla...una specie di anestesia ecco :o)))

Trasparelena ha detto...

ehm, io questa cosa del nastro non l'avevo mai sentita
e il riso lavato nemmeno, da noi si usa che il riso lo portano gli invitati (a me avevano tirato pure pasta e fagioli secchi e io alla mia amica avevo tirato dell'orzo perlato perchè il riso al minimarket di fronte alla chiesa era finito)

Caprica ha detto...

Oddio, mi hai fatto morire dalle risate con la storia del pacchetto estetista xD

Comunque l'affare della Siae lo sapevo, perché capitò la stessa cosa alla mia migliore amica quando si è sposata... Al suo matrimonio infatti niente musica. Pensa che avevamo elaborato, come soluzione alternativa, l'idea di far suonare mio fratello col suo gruppo, solo le loro canzoni originali... e anche in quel caso bisognava pagare il pizzo alla Siae. Du' palle!

DARKVAMPIRELLA ha detto...

anche lo amo Enzo Miccio, lo amo alla follia. E più fa lo stronzo, più lo adoro. Forse abbiamo la stessa malattia pro-stronzi! :)

Un baciotto enorme. Son felice che tu abbia deciso di non prenderti la famosa pausa! :)

stefafra ha detto...

Sul riso, il riso é deleterio e anche poco ecologico, meglio mangiarselo noi che darlo ai piccioni grassi.
Munisci gli invitati di bottigline di bolle di sapone e l'effetto sará bellissimo, senza porcherie per terra, e senza trovarti riso nei posti piú impensati alla sera.
Per il resto, la mia bassissima opinione sul matrimonio in generale si riconferma sempre piú a leggere resoconti come questi.

sononera ha detto...

si scatenò un minidibattito. Cio' mi fa molto piacere.
Per quanto mi riguarda, io , proprio io avevo una bassissima opinione sui matrimoni, e non mi è di certo passata- Essendo il mio però non mi voglio tirare indietro, i conti sono stati fatti e siamo in linea con quanto volevamo spendere. Grazie a tutte per il sostegno!:-)

Paola dei gatti ha detto...

tutto ciò non lo sapevo.come sai aborro le cerimonie.

Paola dei gatti ha detto...

pensa come sarebbe stato scioccnte per tutti questi impresari matrimoniali il mio matrimonio!

Funambola ha detto...

Eh ma ti sposi una volta sola... :) Ti dico che mia cugina tra prova acconciatura, acconciatura, unghie piedi e mani ha speso 480 €!!!