2 febbraio 2012

GRAZIE A TUTTI PER L'ATTENZIONE

Non sono mai stata un'attivista, nè una che fa proseliti in piazza su cosa è il bene dell'umanità.
Semplicemente, sono timida, checchè se ne dica, e non riesco ad esternare le cose in cui credo senza sentire di imporre le mie idee. Sbaglio, perchè ci sono cose che meritano giustizia e condivisione e di cui non si parla mai abbastanza.

E' che sento sempre di non essere all'altezza. Però poi mi domando che male faccio ad esternare un pensiero se è una cosa in cui credo. In passato, quando i tempi erano piu' rosei, ho fatto parecchia beneficenza, roba di poco conto, considerando le mie tasche bucate, ma l'ho fatto sempre con il cuore, e sempre indirizzandomi verso cause in cui credevo. (vedesi bomboniere del mio matrimonio, ossia niente di meno che scatoline dell'AIRC, che parecchi invitati hanno pure disprezzato chiedendo a mia madre dove trovare la VERA bomboniera)
Oggi non è piu' possibile, perchè ho fatto delle scelte, e devo pagare i miei debiti, ma per LEI mi sono sentita di fare una eccezione. E vorrei che anche voi poteste pensare di fare lo stesso, associandovi, in punta di piedi.

Ecco qui il link, troverete tutte le istruzioni per diventare soci.


Non dico altro sull'argomento, il loghino sarà sempre qui sulla destra del mio blog, sperando che serva a molto e a molti.

E passiamo ad altro.
Domani tornerò a fare la solita cogliona, perchè per me è terapeutico e non potrei fare altrimenti.
Oggi invece vorrei parlare di un altro argomento, e questa volta parliamo di animali.
Lo sapete oramai, che amo moltissimo gli animali. PERO'.
Penso che le persone vengano prima e sempre prima degli animali, non concepisco chi dica il contrario, per quanto in giro si sia una quantità atomica di stronzi, la dignità dell'essere umano è una cosa incontrovertibile.
Non sono vegana , nè vegetariana, in realtà non amo particolarmente la carne, ma continuo tranquillamente (insomma, i sensi di colpa ci sono) a cibarbi delle carni di bovino adulto, suino, e pollo, con buona pace degli insalubri allevamenti intensivi di straminchia che secondo me dovrebbero essere aboliti, bruciati, abbattuti e chi piu' ne ha piu' ne metta.
Fino all'altro ieri ho pensato che stare particolarmente attenta a queste cose fosse una coglionata bella e buona, perchè avrebbero sempre e comunque vinto loro. Poi ho ricevuto un video, in cui mi facevano vedere cinque o sei simpatiche foto di animali torturati a causa della sperimentazione cosmetica. (non so se crederci per la verità, non sono scema, e anche su questi temi , il marketing virale specula e percula la gente anche attraverso questo tipo di video) ma è bastato.
E' bastato per fare una riflessione approfondita sul perchè io debba truccarmi, imbellettarmi, improfumarmi, a scapito delle bestie. Torturando animali domestici e non che vengono acquistati in nero per lo scopo.
Insomma, queste robe qui sono cose davvero superflue. Non ci sono storie. E' vero, la normativa europea vieta la sperimentazione su animali per scopo cosmetico da oltre sette anni, ma le principali case cosmetiche e di prodotti per la casa, garantiscono solo per il prodotto finito, non per l'intera filiera di produzione. La legge è lacunosa, a questo punto.

Allora mi sono detta che si può fare qualcosa di piu', si può cercare di utilizzare prodotti cosmetici e pulenti che siano Cruelty Free, e soprattutto certificati sull'intero ciclo di produzione. Ci sono società e cooperative nate apposta per garantire questa certificazione. L'ICEA, per esempio.

Ho scoperto un mondo. Un mondo fatto di prodotti semplici e naturali, certamente piu' salubri di quelle schifezze con cui ho decorato per tutta una vita la mia povera pelle. E mica è poco.

Solo un esempio consigliato da un'amica speciale, che conosco da anni:

http://www.iprovenzali.it/

Gia che ci sono vi lascio anche la lista delle aziende a produzione cruenty free.
http://www.consumoconsapevole.org/cosmetici_cruelty_free/lista_cruelty-free.html

Ed inoltre il link di un blog fantastico che ho deciso di seguire da oggi in poi
http://crueltyfreeshops.blogspot.com/

Comunque , questo non è un post nato per fare pubblicità, scusate se l'ho fatta lunga, è un post nato per avere dei pareri sull'argomento. Sai com'è, siccome di qua passano personcine niente male che hanno di sicuro una coscienza animalista ed ecologista, magari mi possono consigliare, bacchettare, dare semplici dritte per arrivare allo scopo.
Ho ancora qualche difficoltà a capire dove posso reperire prodotti per la pulizia della casa che siano anche efficaci ed economici, e soprattutto igienizzanti. So che ci sono una miriade di marche ottime, ma dovendo molto probabilmente acquistare da internet, vorrei che qualcuno mi indicasse quanto dove come e perchè prendere proprio quel flacone lì, che profumo ha, che etica segue l'azienda che la produce, eccetera eccetera.

Grazie a tutti per l'attenzione.

4 commenti:

sononera ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Alahambra ha detto...

Ecco, questo dei cosmetici è proprio un gran problema.
Il fatto è che da quel che ho capito imformandomi in giro non esiste in realtò un prodotto che non sia testato sugli animali. Le case che si fregiano di non avere sperimentazione in realtà comprano brevetti che sono stati sperimentati eccome. Posto che i trucchi sono un bene decisamente voluttuario, è uno dei motivi per cui da parecchi anni ho smesso di farne uso. Niente ombretti nè mascara nè rossetti nè altro.
Da quel che so gli unici che realmente seguivano tutto e non sperimentavano eran quelli di Body Shop, che però han avuto degli enormi casini per allergie venute ad aluni utenti che ovviamente han fatto cause non da poco.
Mi auguro che la questione si sia evoluta e che ci sian case che non testano sugli animali e che non utilizzino brevetti già testati.

Fefy ha detto...

Dimmi che sai quando il libro di Anna Lisa sarà acquistabile.

Zac ha detto...

Ciao,
mi complimento per l'iniziativa per Anna-lisa.
Quando vidi il direttore de La Stampa raccontare la sua storia, e poi leggerne i suoi scritti sul suo blog, soprattutto gli ultimi, venni preso da una rabbia inconsunta, non volevo assolutamente che Anna-Lisa morisse, anche se sapevo che era impossibile.

Ti ringrazio.

Ciao
Zac