8 aprile 2012

BUONA PASQUA

Alla mia Pasqua ho chisto calma, tranquillità, riposo. Ne ho un bisogno incredibile, quest'anno come tutti gli anni passati. Sono stanca.

Anche se facendo miun esame di coscienza, non fermarmi mai non è una condizione necessaria, ma una scusa per non pensare.
Ho scelto io questo modo di vivere frenetico, questa città difficile, questa fatica del tempo.
Sono tutte scelte dettate dalla voglia di non pensare troppo.
Forse qualche volta è il caso di fermarsi, e affrontare i propri pensieri.
A questo riconduco la preghiera. E' un momento intimo bellissimo, mi dispiace averlo perduto completamente. Indipendentemente da un credo, da una religione piu' o meno giusta, da un mantra particolare da ripetersi in vari momenti della giornata, semplicemente, io mi auguro di fermarmi e pregare di piu'. Senza correre. Senza fretta.

Buona Pasqua a chi passa di qui.

4 commenti:

ziamaina ha detto...

Che la Grande Madre sia con te, cara, nei tuoi silenzi, nei tuoi momenti di necessario distacco dalla frenesia, negli angoli più preziosi del tuo cuore, nelle pieghe delicate della tua anima di bambina...
Un abbraccio...

ero Lucy ha detto...

Tanta verita' nelle tue parole.
Buona Pasqua a te :)

gattonero ha detto...

Già i pensieri sono preghiera, piume leggere che salgono verso il cielo. Qualcuno di certo le raccoglie, poiché non tornano mai verso terra.
Verso terra scendono, invece, le lacrime, che sono l'alimento più diffuso per questa nostra madre.
Ciao, buona pasquetta, che il sole te la renda piacevole.

widepeak ha detto...

buona pasqua a te cara, spero ti abbia portato la calma che cercavi