14 aprile 2012

CONSAPEVOLEZZA-MOTIVAZIONE

Mi dicono dalla regia che per migliorare noi stessi abbiamo bisogno di due elementi:

Consapevolezza

Motivazione


Io le ho entrambe. da anni, da sempre. O forse la consapevolezza di quello che non va in me ce l'ho ben chiara, la spinta che manca è la VERA motivazione. Quello stato energetico che ti fa dire appena ti svegli la mattina: ho questo obiettivo, ora spacco tutto e me lo vado a prendere.

Ecco, io non ho la forza di cercare questa spinta.

Ora che so cosa c'è che non va, ho due strade. Lascio tutto come è, sperando che tutto cambi in meglio, prima o poi. Oppure, mi forzo, e questo vuol dire sacrificio e sofferenza. Ma poi starò meglio. Mi dicono dalla regia. Intanto ho fumato quattro sigarette da questa mattina e sono solo le 11.00. Di un sabato mattina piovoso e remissivo in cui c'è una sola cosa da fare. Prendersi del tempo, finalmente , per riflettere.

Intanto un primo passo è stato fatto: non dirò mai piu' a me stessa: sono fatta così, non posso cambiare. Oh, sì, oh sì, che posso. E che non voglio. E' questo il fatto.
Io no.



                                                                           

6 commenti:

LA CONIGLIA ha detto...

...la sai la storia della rana nella pentola?

La rana era nella pentola e le accesero sotto un bel fuocherello. L'acqua piano piano si scaldò e lei non se ne rese conto e finì morta bollita, perchè l'acqua era sempre più calda, ma lei essendoci abituata pian piano non se ne preoccupava...

Se a rana fosse saltata nella pentola mentre l'acqua già bolliva avrebbe fatto un salto fuori in un nanosecondo! Cosa si capisce da tutto ciò...?


Spesso ci abituiamo a vivere dimmerda con le nostre abitudini dimmerda e non capiamo che andrà sempre peggio...fino a bollirci vivi.

Susibita ha detto...

Ohsì che ce la puoi fare, eccome.
Tipo potresti cominciare a buttarci le sigarette, nella pentola che bolle.

Il fatto è che neanche ti conosco eppure mi sembra di vederlo così chiaramente che hai tutte le carte in regola per uscirne, per piacerti e goderti finalmente: perchè a me, in realtà, piaci già. Però ti vorrei felice. Strafelice, cazzo.

Susibita

ero Lucy ha detto...

Ma che bello il commento de La coniglia.
Io penso invece che se non esce quella motivazione che dovrebbe e' perche' l'obiettivo e' quello sbagliato. Ma sto parlando cosi', per pura sensazione. Un abbraccio dalla tua tacchinella :)

gattonero ha detto...

Un gatto fregato da una coniglia!
Che vergogna! No, dico, da una coniglia!
Carote per una settimana.
E sigarette, checché ne dica Susibita.
Per dire: non mollare mai, se la nave affonda, aggrappati all'onda, da qualche parte ti porterà.
Ciao.

George ha detto...

Quoto la coniglia ... resistere!

Robin ha detto...

Oh che deja vu! Considero il commento della coniglia un monito anche per me stessa.
Anche se non si dovrebbero svelare, il mio buon proposito per quest'anno è proprio "agire", darmi da fare per far sì che la mia vita sia esattamente come la voglio... o almeno ci si avvicini ;)