22 maggio 2012

LA MALA EDUCACION



Trovo che un pò dappertutto ci sia un gran parlare di sessualità e rapporti sentimentali abbastanza piatto.
Ovvero, se ne parla secondo la concezione che io personalmente avevo all'età di 15 anni. Forse 20, ma no, a 20 ero già avanti.
Ci sono tre grandi categorie che vengono utilizzate per definire il rapporto di coppia (degli altri, nessuno o quasi giudica il proprio), e il resto non esiste. Se esiste, lo si nega. Se non lo si nega, si vede come IL MALE. Ecco, vorrei parlarne anche qui, magari riuscite a smentirmi.
Le categorie sono:

SONOMONOGAMO
TROMBOCONCHIMIPARE TANTO SONO SINGLE
TROMBOCONCHIMIPARE ANCHE SE SONO ACCOPPIATO

Ecco, a me questa cosa sembra un pò limitante. Io faccio parte della prima categoria, ho scelto la monogamia da tanto, tantissimo tempo, è una scelta consapevole, questionabile, ma è la mia scelta, spero, definitiva. Mi sono sposata, e con un uomo meraviglioso, e l'impegno durerà per la vita, quindi richiede molta fatica.
Ad ogni modo, sembra che la società quando fai questo tipo di scelta, ti veda come un essere orrendo, se solo provi a pensare in maniera maliziosa ad un altra persona, se ti senti attratta da un'altra persona, se hai dei ricordi che ti ribaltano le budella ancora oggi, che sono legati ai tuoi ex, e non al tuo attuale compagno. Ecco, io me ne facevo un problema, di questo, fino a poco tempo fa. Mi sentivo in colpa. Moltissimo. Mi dicevo, se tu pensi in maniera impura ad altri uomini sei una grandissima stronza.

Poi ho guardato il mio cuore. Il mio cuore parla di LUI e a lui ogni singolo minuto. Sono come una ragazzina alla prima cotta quando LUI entra in chat e scrive "Buongiorno amore mio, come stai?" Perchè LUI è l'uomo della mia vita, e io gli dedico ogni sviolinata possibile e immaginabile, di quelle da far venire i conati di vomito per quanto sono smielate. LUI le merita, anche quando non le merita.
 LUI é ovviamente è mio marito, Il Santuomo.
MA.
Alle volte mi fermo e sono attratta da altro. Un sogno, un' illusione, un ricordo passato.
C'è chi dice che quando qualcos altro ci attira, stiamo male nella relazione in cui stiamo. Per me è una stronzata bella e buona. Il confine è labile. Non sono attratta da altro, perchè sto male, sono attratta da altro perchè capita, è fisiologico, è naturale. Chi lo nega, nega una parte di se'.
E' evidente che quando dalla teoria e dalla fantasia si passa alla pratica, c'è qualcosa che non va. Anche questo è un mio pensiero, ma può darsi che non sia sempre così. Non so, il mondo è bello perchè è vario o perchè è avariato, fate vobis. Io di base ho scelto la monogamia, con beneficio del dubbio. Sempre. Chi non dubita, ed è così sicuro dei propri sentimenti, fa molto molto male. Prima di tutto a se' stesso. Io sono sicura dei miei sentimenti, ma non tanto. E mi va bene così.
Se no che palle.
Non so voi, donne e uomini che leggete e passate di qui, e magari siete accoppiati da lungo tempo e avete scelto la monogamia, cosa ne pensate. Io di una cosa sono sicura.
Non è facile, ma è bello, decidere di dedicare la propria vita ad un'altra persona. E' altrettanto bello tenere uno spazio fantastico, per se', per dire, io sono una persona, singola, attraente, e posso piacere.
Che poi uno si senta un cesso ambulante dalle prime luci dell'alba fino al tramonto, beh, è un altro paio di maniche. Ma ci sto lavorando.


10 commenti:

MichiVolo ha detto...

io la penso esattamente come te...anzi secondo me, chi nasconde le proprie pulsioni, le proprie fantasie, alla fine vive da represso!E non a caso tradisce...o trombaconchiglipare single o accoppiato che sia.
La sessualità è un aspetto importantissimo al quale poco ci educhiamo e lasciamo che ci educhino. La monogamia è una scelta difficile e coraggiosa al tempo stesso,a me, ti confesso che spaventa, ma ci credo tanto, perchè quando incontri il vero amore, quando incontri il tuo lui...gli altri possono essere solo fantasie!è il cuore che comanda nei nostri rapporti, il corpo ha delle dinamiche tutte sue, che se controllate, gestite ed educate, sicuramente non creano problemi! ;)

Meladelizia ha detto...

Concordo in pieno su tutto, ma proprio tutto tutto tutto e come sai sono sposatissima e diabeticamente innamorata del mio principe, ma io sono io e io sono donna e se non ci fosse "altro" su cui fantasticare attimi, non sarei in grado di apprezzare il presente il passato e il futuro che mi auguro con LUI che è la mia SCELTA in questo mondo pieno di possibilità.

gattonero ha detto...

Essere a dieta, strettissima, magari dovuta a diabete od obesità, non impedisce di leggere un menu, anche ricchissimo ed appetitoso.
Dal guatare voglioso, forse sbavante, la carta, al passare allo strafogamento in dispregio a quella dieta, ci passa la stessa differenza di chi, monogamo per scelta o per fortuna, non disdegna di osservare le bellezze che lo circondano, senza peraltro sbocconcellare a ogni 'piatto' gli si presenti.
Gli occhi sono uno dei sensi, per essere appagati non necessariamente richiedono l'intervento del tatto (tatto inteso per 'tutto').
(Il fatto che io sia monogamo da 44 e passa anni è ininfluente per il commento, ovviamente, e non mi sono mai tirato indietro dal leggere tutti i menu che mi sono capitati a tiro; idem mia moglie).
Ciao.

ElisabethFox ha detto...

Ciao! :-)
sono assolutamente d'accordo con quanto dici! la monogamia e' una scelta consapevole che non nega la possibilita' di flirtare con qualcuno ogni tanto, ne' di fantasticare. Qualora il flirtare ed il fantasticare non sia piu' frequente e necessario della relazione stessa. L'unica cosa che non vorrei e' vedere il mio compagno flirtare con altre donne, e per usare un paragone del comento precedente di gattonere (che fra l'altro mi e' molto piaciuto) vederlo mentre legge altri menu'. Per rispetto.
Io appartengo alla categoria di single che attende una relazione in cui si possa fare amichevolmente due chiacchere prima, durante e soprattutto dopo! :-) non so se esiste, ma cmq sia sono abituata ad essere fuori categoria! :-)
Un caro saluto!

Lucy Van Saint ha detto...

Io concordo perfettamente con te. E' esattamente quello che penso io. E comunque molti bigotti del cazzo che giudicano gli altri se, pur accoppiati, pensano a qualcun altro o hanno istinti e desideri, sono i primi che magari ne hanno combinate di tutti i colori o che ne combineranno. Insomma sono i primi ipocriti.

Radicalchoco ha detto...

Concordo in pieno , e' naturale che capiti di incontrare qualcuno o ricordare qualcuno e che ti venga una scossa alla pancia, e pensare che se non fosse che hai deciso di condividere la vita con Lui , avreste avuto un bel feling, ma sono ose di attimi, sensazioni, perche' prima di essere coppia si e' individui singoli, ed e' giusto temerlo se,pre a mente, anche un po' per non perdersi di vista.

Margherita ha detto...

La monogamia va ben oltre la sfera sessuale/sentimentale. L'impegno che ti sei presa (che mi sono presa anche io) è di amare, onorare, rispettare e blablabla un'altra persona per tutta la vita. E mi sembra già una cosa enorme. Censurare anche i propri pensieri mi sembra una richiesta eccessiva. Forse non lo mandi a quel paese ogni tanto, nell'intimo della tua testa? E' "tradire la monogamia" tanto quanto fantasticare su un altro, no?

LA CONIGLIA ha detto...

Undici anni col coniglio dall'età dei 18. Io in più ho l'aggravante che è la primaverastoria e quindi 'ma che vuoi capire tu, ti sei fidanzata presto non hai goduto della vita'.
Detto ciò.
Io non mi arrabbio se il coniglio mi dice che c'è una bella ragazza o cose simili e idem se uno lo trovo affascinante puó capitare anche che glielo dica (mica per forza, dipende dalla situazione!) e preferisco così al dire ' no amore io vedo solo te'. Ma perchè gli occhi non ce li hai?!? E posso capire anche una fantasia. Siamo umani.
Ciò che nn capisco è come gli altri, che hanno fantasie come tutti non tollerino quelle del proprio consorte. Poi è vero che a tutto c'è un limite, ma io preferisco una fantasia innocente e fugace a due cornoni pesanti sulla testa!!!

mammamsterdam ha detto...

ti consiglio il tema del mese di genitoricrescono.com

mammamsterdam ha detto...

ti consiglio il tema del mese di genitoricrescono.com