22 giugno 2012

EATALY (RECENSIONE DI UNA DONNA A DIETA)





Ma vaffanculo va. (che bello iniziare un post con una bella imprecazione, ve'?)
Hanno aperto EATALY anche a Roma. DIETRO CASA MIA. 
Per chi non conoscesse di cosa si tratta, lascio di seguito il link del sito.

In pratica è una struttura enorme, trasparente, magica, a quattro piani, che raccoglie il meglio dell'enogastronomia italiana, e per meglio intendo robe paradisiache a prezzi improponibili. Tipo una burratina  pugliese a SETTE euro, da mangiare espressa, lì sul momento, col ripieno che fuoriesce in calcio d'angolo e ti sbava sulla maglietta nuova (no vabbè, non succede a tutti, questa ero io ieri sera). Tipo la piadina romagnola piu' buona della terra, con lo squaqquerone piu' acido e godurioso dell'universo. Tipo il gelato alpino fatto con latte di vacca appena munto.

E poi il reparto supermercato con tutti i prodotti a chilometro zero, i servizi di posateria e stoviglie piu' belli della terra, l'enoteca e il reparto birre artigianali piu' grande che abbia mai visto.
E i ristoranti, le friggitorie, i reparti degustazione di salumi e formaggi, la parte ortofrutta che sembra uscita da una pubblicità, piantine officinali verdi, fresche e profumate come appena colte, barattoli di conserve che potrebbero sfamare tutto il genere umano fino alla fine dei tempi, colori, profumi, e tanto tanto altro.

Avrete capito che voglio fare pubblicità a questa struttura di elite, dove a comprare sarà solo gente piena di soldi, ma dove tutti possono entrare a rifarsi gli occhi, e godere, e sentirsi comunque bellissimi e fighissimi.
Quindi: o lettori di blog sfigati e quasi abbandonati. Se passate da Roma, se siete di Roma, se vi piace osservare il cibo,  se vi piacciono le strutture da metropoli americana, se vi piacciono i colori , i profumi, i sapori della nostra terra, a mio avviso tra i piu' buoni in assoluto, DOVETE andare. Andate, e godete.

Postilla: Io sono andata ieri. Ma questo posto NON MI VEDRA' MAI PIU' (SE SE,  vabbè, come no). E' un affronto alla dieta, è un affronto ad ogni persona con problemi di abbuffate che tenta disperatamente di combattere il nemico piu' acerrimo: la fame nervosa cronica
Cioè, mi hanno aperto un posto che è un parco giochi per inappetenti proprio dietro casa.
Ci sarà gente che prenderà appositamente il treno per raggiungere questo posto.
Io ce l'ho a cinque minuti di cammino. 
Pregate per me. 

Nota dell'autrice che non ci entra una fava con l'argomento del post: sto cercando di frenare l'istinto di chiudere questo posto, ma sempre piu' mi accorgo di non appartenergli piu'.
Forse ne cambierò la veste e lo scopo. Tutto questo verrà fatto ad Agosto, ovviamente non ho assolutamente tempo di farlo ora. Ma vorrei lanciarmi in un impresa davvero coraggiosa. Rendermi visibile. Tanto l'anonimato credo di averlo perso da un bel pezzo. Vedremo.

Seconda nota dell'autrice che invece rientra nell'argomento del post: sono a dieta da cinque giorni, per arginare tutto l'arginabile, in vista dell'estate (mi dicono dalla regia che è iniziata oggi, quindi tecnicamente sono ancora in tempo). E ho trovato una nutrizionista con cui ho preso appuntamento. Una che non costa 200 euro a controllo, grazie a Dio.
Vi farò sapere. I primi due chili sono andati. Ma magicamente uno di loro è tornato dopo i due suppli' fatti in casa della friggitoria di EATALY. E concludiamo il post insulso come lo abbiamo iniziato.
Ma questa volta in inglese, che fa figo:
Fuck Off.

6 commenti:

apinaperniciosa ha detto...

Non so che veste darai a questo posto, ma credo che continuerà a piacermi come mi piace ora, perché quel poco che so di te (ovvero solo quello che scrivi qui) mi piace. Quindi buona elaborazione e buon lavoro con la dieta, che è sempre un casino.

MichiVolo ha detto...

200 euro una nutrizionista?? ma è davvero cara!
la mia era gratis, al massimo ti faceva pagare i prodotti (naturali) che dovevi prendere (robe tipo integratori, succhi, ecc.)!
Quelli a pagamento prendono al massimo 60-80 per la prima visita, e 30 per i controlli successivi!

E cmq la prossima volta che vengo a Roma, voglio andarci!

Chicca ha detto...

Visto...& a breve andrò a visitarlo! Credo sia il paradiso dell'eno gastronomia! Se questo luogo non ti si addice più, a meno che non sia una costrizione, adattalo alla nuova te...ma non sparire.

Ale [Tredici] ha detto...

Dai, ganziale!
Cioè, se costa così tanto diciamo che non sarei sempre lì, però è un bel modo di trovare ristoranti tipici tutti insieme :)

A question of time ha detto...

A Torino Eataly c'è da millemila anni. Cioè, almeno da due di sicuro perchè quando mi sono trasferita qui lui era già lì. Bello e impossibile (ti credo, guarda che prezzi). Pensa che io prendo la metropolitana per arrivarci. Ma ne vale la pena.

ero Lucy ha detto...

Conosco Eataly di Torino e ho rosicato troppo perche' il giorno che ho saputo che mi sarei trasferita hanno annunciato l'apertura di Roma, che si' ci arrivavo diretta col mio trenino. Hai fatto bene, sient'amme', vuoi mettere quelle meraviglie super??
I cambiamenti sono sempre belli. Dacci notizia pero' eh.