22 gennaio 2013

IO SEMPLICEMENTE HO SONNO

Ci sono cose che non mi spiego.
Tipo:

Come fanno alcune persone a vivere pienamente le proprie passioni e contemporaneamente lavorare, crescere uno o piu' figli, gestire la casa, pagare i conti.  Giuro che ogni tanto mi domando dove ho sbagliato. Dove è che sta l'errore nella gestione del mio tempo, che sembra non bastare mai.

Me lo chiedo piu' spesso di quanto mi chieda come fanno quasi tutti i popoli del mondo a vivere senza bidet.

Mettiamo il caso che voglia fare un riassunto delle cose fatte nel primo mese , non ancora scaduto, dell'anno 2013.

Sono andata al cinema solo una volta, certo il film che ho visto vale per tre, dato il prezzo del biglietto e la durata (per inciso è questo il film in questione, visto rigorosamente in 3D), ma insomma, potevo fare di piu', che ne so, potevo andare alla prima di questo film di cui tutti parlano bene, che tra l'altro a Roma è possibile vedere in lingua originale.

Ho scritto solo due post, uno dei quali è assolutamente entrato nella top ten dei pianti greci peggiori della storia dell'umanità, ed è pure abbastanza banale. L'altro, per carità, parla della mia visita ad uno dei posti piu' belli del mondo. Ma, onestamente , è borioso. Dovevo parlare dei massimi sistemi. Dovevo consigliare, appassionare, ampliare le vostre menti.
E invece no.
La mia testa straripa di argomenti, il mio foglio è vuoto.

Ho letto un solo libro, ma l'ho iniziato alla fine del 2012. Quindi facciamo che non conta. E tra l'altro, è un libro che non mi è piaciuto. 
E' questo qui. 


E la cosa che mi fa arrabbiare è che è scritto in un modo così originale e inizia in maniera così squisita, che te la fa credere, che sarà un capolavoro. Invece è un guazzabuglio che costa diciannove euro, che francamente, potevo spendere meglio. 
Continuo ad appuntare titoli ed autori sulla mia Moleskine ( a proposito la mia Moleskine è un regalo che un caro amico ha fatto alla gatta nera, ma è stata da me riadattata come Giornale di Bordo per la gatta umana che sono io. Non è meravigliosa? :-) ) ma senza venirne a capo. Non un titolo che mi colpisca veramente, e che mi faccia venire voglia di fare ordini o di cercarlo in libreria.


In compenso, mi sto dando alla cultura. Sono ufficialmente campionessa di Ruzzle. L'accademia della Crusca ringrazia la sottoscritta per le 1540 partite giocate in meno di una settimana, che mi hanno permesso di trovare in meno di due minuti robe come SISA - SISE - GRASSA - INGRASSAI - ADIPE- CIBO-SGRASSARE- SGRASSAI  (ho capito che gli autori del gioco ce l'hanno specificamente con la sottoscritta)
Vi risparmio le parolacce e sconcerie.


Ora che sono un po'dimagrita, come sempre accade, ho smesso di usare la Reflex nei conforti della mia persona. Evito del tutto di  farmi scattare fotografie. A parte che devo ancora comprendere la causa della repentina e smisurata crescita delle mie borse sotto gli occhi, che nel giro di un mese e mezzo sono triplicate di volume, ODIO scattare foto. E ODIO essere oggetto dell'obiettivo. 
Per la mia parte vanesia, c'è sempre INSTAGRAM. 
Là, mi sparo le pose, ogni tanto.
Che tra l'altro, a capacità di utilizzo della suddetta Reflex , sto a meno venti. Urge corso di fotografia, devo solo capire come recuperare il denaro. Magari mi rivendo la protesi dentaria che il dentista ha dovuto estrarre e buttare alla spazzatura e che valeva la bellezza di 750 euro (era d'oro e materie prime preziose, mica pizza e fichi) a causa dell'infezione che ci era cresciuta sotto durante le feste di Natale.
Se qualcuno è interessato all'acquisto, si faccia avanti, tutta robba bona., prezzi modici.

E basta. Nulla piu'.

Certo, di contro abbiamo 5 giorni su 7 di lavoro full time, ma proprio full, e la (falsa) ricerca della casa da acquistare. 
(ve ne parlerò in un post apposito, perchè ne ho di ogni da raccontare, sull'argomento casa)

Ma insomma per una che ha la passione per le cose della vita che ho io, è un po' pochino.
E per una coppia che non ha ancora figli, è pochissimo.
Scrivo questo post per ringraziare e complimentarmi con chi ce la fa.
Volevo dirvi: siete bravi. 
A fare corsi di cucina, corsi di teatro, corsi di fotografia, a vedere cinque film alla settimana, ad andare a teatro, a ridecorare casa, a produrre un intero corredo all'uncinetto, a cambiare finalmente quel lampadario rotto appeso da oltre cinque anni in salone e ormai pieno di polvere. A dipingere la stanza di vostro figlio con le nuvole blu. A girare di sabato sera nel centro commerciale preso d'assalto, e trovare in occasione proprio quel paio di stivali lì. Ad aggiornare quotidianamente il blog, a scrivere in italiano corretto su twitter, a caricare le foto del vostro ultimo viaggio su facebook. 

Vi stimo, tantissimo.
Io, semplicemente, ho sonno.


8 commenti:

Fefy ha detto...

Premesso che avrei sempre qualcosa da scrivere, ma l'ultimo post sul blog è di quest'estate (ho appena pagato il rinnovo del dominio!!!) e mi vergogno solo ad aprire l'editor dei post...

- Sveglia, caffè, barba (trucco!) e bidet, presto che perdo il tram. Ogni mattina corro verso l'asilo alle 9 e in ufficio alle 10. E già così ho tolto un'ora di sonno e passo il badge ad occhi chiusi urlando "caffè" stile zombie voglioso di cervelli
- Esco alle 18 passate dall'ufficio, a volte faccio la spesa, alle 19:15-19:45 ho messo il pigiama a Stefano e vado verso casa dove forse un'ora dopo riesco a cenare dopo aver messo il pupo a letto
- Necessito doccia 9 volte su 10, o in generale passo la mia oretta serale in bagno tra strucco, creme e pigiama
- Guardo l'orologio e il mio lui rincara la dose dicendomi "non fai mai un cavolo nel tuo tempo libero! Stai sempre sui social network o su WA"... LIBERO? CHE?

Poi ho amici che mi dicono che dovrei provare ad andare in palestra intorno alle 7. Non ce la posso mica fare!

Ma in fondo siamo tutt* una squadra fortissimi, no? :*

sononera ha detto...

Fefy: tesoro, il tempo libero, che bella parola del cazzo. Secondo me è un falso mito, sto tempo libero, ci hanno fatto credere che potevamo pagare con i nostri stipendi le cose belle da fare nel dopo lavoro, e invece viene fuori che :
Non ci sono soldi
Non ci sono tempi

E allora tocca lavorare di fantasia.
Tocca ringraziare perchè quello stipendio per quanto sempre troppo stretto, arriva ogni mese, e sognare, almeno un'ora al giorno. Io uso molto Pinterest. E ogni tanto mi butto sul letto, e sogno. :-)

Serena [verdepomodoro] ha detto...

lasciamo perde và- Io certe mattine mi sveglio alle 6 e gia so che nn avro tempo manco di farmi la doccia perche tornero a casa alle 9. Pero ho iniziato pilates, che nn fa dimagrire e svuota la mente.

Lazyfish ha detto...

Io lavoro ogni giorno dalle 10.40 alle 19.40,7 su 7 con turni di riposo a scalare,la mattina mi rincoglionisco davanti a FB o simili per un oretta e poi è tutto un corri corri,fra fare la spesa,pulire un pò,accudire i 3 gatti etc etc.Figurati che energia che ho alla sera per andare a fare palestra o corsi di lingua o qualsiasi cosa...manco al cine non vado + perchè mi ero stufata di pagare 7/8 euro per pisolare sulle poltrone allo spettacolo delle 10(alle 8 non ce la faccio col tempo,via da lavoro).E meno male che non ho figli!Quanto ti capisco.Ho tanto sonno anch'io.

Patalice ha detto...

ma chi l'ha detto che quella brava non sei tu che ti arrendi al sonno punto e stop?
io sono stanca morta, mi sto letteralemente trascinando su me stessa, ed ho una sfilza di cose "da fare assolutamente" che incombono su di me.
e non ho voglia di farle.
ma le faccio lo stesso.

ellevibi ha detto...

Io riuscivo ad essere un po' "dinamica" quando vivevo ancora con i miei. Niente di che eh, tipo che andavo in palestra dopo il lavoro, o facevo cose e vedevo gente durante il weekend. Tanto poi a casa era tutto già fatto, ci pensava mammà...

Da quando mi sono sposata in poi è stato un crescendo di pigrizia, dovuta proprio alla voglia di starsene un po0 senza fare niente.

Adesso ho anche la scusa del "non c'ho più l'età", ma la verità è che non ne ho proprio voglia, perchè di fatto il tempo ce l'avrei. Diciamo che seguo la mia indole, semza farmi troppe menate sul fatto che dovrei fare questo e quello per impiegare meglio il mio tempo. Però anch'io invidio un po' quelli che hanno sempre voglia ed energia per fare un sacco di cose. Mi piacerebbe ma le volte che ho provato ho dovuto poi tornare sui miei passi perchè era una violenza quotidiana che mi facevo.

Ok, sono pigra, lo confesso. Cosa faccio mi sparo? Pare che la pigrizia sia il male al giorno d'oggi....

Anonimo ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
propriocomeaudrey ha detto...

Intanto hai scritto questo post che mi ha fatto ridere. Un sacco. E non è da tutti. Buon proseguimento!