31 gennaio 2013

QUESTA PARTE QUI

E che io sono così.
Sono quella che appena sveglia pensa che tutto andrà a rotoli.
Sono quella che vede se stessa come una creatura incompleta e solitaria.
E' la storia dello scorpione e della rana.
Sono stata plasmata così da madre natura.
Qualcosa mancherà sempre.
Il bello è che mi sta bene così. Il bello è che non ho intenzione di cambiare.
Io sono già cambiata. Non credo che sia questo il punto.
Non è il cambiamento, il punto.
Il punto è la comprensione.
Non riesco a capire.
Voi capite?
Io no.
Io non lo capisco perchè le cose brutte accadono.
O meglio. Lo capisco. E' la vita.
Quello che non mi è chiaro è come fa la maggior parte della gente.
Come fa a vivere, semplicemente.
Come fa a non farsi toccare.
Come fa ad accettare.
Io non lo accetto.
E ancora non capisco.
Semplicemente, ogni giorno, vado avanti.
Io non la leggo negli occhi della gente, questa parte qui.
Ma so che c'è.

La terra vista da Marte

Nota dell'autrice: va così, ok, sono pesante. Pero' questo è il mio spazio, ed è quello che sento di voler scrivere . E' allora è giusto scriverlo. Onestamente, se c'è una cosa che ho imparato dai tanti anni nel buco nero, è a fottermene un po' di piu' del giudizio della gente. Ma solo un po' .
Il giudizio conta. Eccome.


3 commenti:

gattonero ha detto...

Questa 'pesantezza' mi pare che la veda solo tu. Io ho letto una poesia, che parla di te, e di te dice che sei una persona schietta, che non teme di spogliarsi della patina di conformismo che riveste chi tiene solo per sé sentimenti e dubbi esistenziali, accusando poi gli altri di non capirli.
Ciao, che il sole ti sorrida sempre.

Alahambra ha detto...

E' che non si tratta di non farsi toccare dalle cose che accadono o dai giudizi, ma imparare a vedere la realtà per quella che è e non per quella che vorresti fosse.
Se ho gli occhi verdi, è inutile che mi strugga di infelicità perchè vorrei averli neri. E' una condizione che non posso cambiare, e lo sperarlo non fa altro alimentare la frustrazione.
Lo stesso vale per ogni altra cosa della vita: se uno è stronzo, non cambierà per far felice te. Accettalo per quello che è o cambia strada, senza incaponirti a voler far di lui una persona migliore rimanendoci male ogni volta che non funziona.
E via discorrendo...

elisabetta pendola ha detto...

sono passata di qui e mi piace.. :)