2 marzo 2013

SILVER LININGS PLAYBOOK (IL LATO POSITIVO)

Credo che questo sia il MIO film dell'anno 2013.



Non vedo l'ora di vederlo.


E ora pubblico il mio post precedente, rimasto in bozza per circa 15 giorni. Titolo: Life Heater. No, giusto per farvi capire lo stato d'animo del momento.

Mi è capitato spesso di essere descritta come una dolce. Gradevole. Saggia. Accomodante.
Ecco.
Volevo mettere per iscritto che: NON E' AFFATTO VERO
Sappiate che no. Sono un peso sulle palle. Acida, e pure antipatica. Odio la vita. Odio l'estate, odio l'inverno, odio il troppo caldo, odio il troppo freddo, odio il passaggio dall'inverno alla primavera e il mio sempre puntuale calo umorale che ne consegue. Odio faticare, odio la palestra, il sudore, odio i chili di troppo, e odio avere fame praticamente ogni due ore nell'arco della giornata. E la mia è proprio fame, non è assolutamente e solo voglia di qualcosa di buono Odio il fatto di non riuscire a pensare alle sigarette come qualcosa di negativo. Non credo poter resistere ancora a lungo senza la mia paglia del dopo caffe'. Odio le oche giulive, e chi vede sempre il bicchiere mezzo pieno. Odio persino essere felice, molto spesso capita anche a me.

Per tagliare corto sono  una che ha la sindrome premestruale che dura trenta giorni di fila.

E dopo i risultati elettorali, direi che il quadro è completo. E il bello è che io odio coloro che scrivono di voler emigrare ora che il paese è allo sfascio. Che poi, che vor di' che il paese è allo sfascio. Sono i cittadini , che vivono malissimo. E sono la maggior parte, perchè io non so voi, ma io continuo a vedere PARECCHIA gente che se la gode proprio, nonostante la crisi. E si lamenta parecchio, per giunta. Non capisco di cosa. Spiegatemi.

Sapete cosa vi dico? Che no non sono tollerante per nulla. Sono realista. E molto incazzata. E' anche colpa mia, se siamo arrivati dove siamo. Io,insieme a molti altri, ho contribuito allo sfacelo del paese.

Sono responsabile, e lo sono stata, ogni volta che ho detto a me stessa, per pura e semplice pigrizia:
Lasciamo correre, e andiamo avanti. Ci sono delle volte che non si può lasciare correre.

Ecco qui, questo è il mio post precedente. Ditemi voi se non ho bisogno almeno di una minima pausa di sette giorni dalla mia vita quotidiana. E ditemi se non ho bisogno anche io , e tanto di vedere IL LATO POSITIVO. Ci vado giovedì prossimo, a vedere il film. Poi vi racconto.

7 commenti:

Marco Goi - Cannibal Kid ha detto...

bellissimo, il lato positivo!

sononera ha detto...

Quando lo hai visto Cannibale? :-)

MrJamesFord ha detto...

Pensa te, sono d'accordo con il Cannibale. Ottimo film!

sononera ha detto...

ah ah ah mister non so perché ma ero convinta che piacesse ad entrambi. io devo ancora vederlo quindi vi saprò dire .

IO ha detto...

oddio mi rivedo completamente nelle tue parole!!!!anche io odio un po' tutto!!!!se vuoi passa da me facciamounbilancio.blogspot.it!

ellevibi ha detto...

A me prende un grande scoramento quando sento di qualcuno che se ne vuole andare. Detto magari con cognizione di causa, non tanto per dire.
Da una parte lo capisco, ma dall'altra la rassegnazione, la non-speranza, la didillusione, mi fanno pensare che davvero non ci possa essere un futuro migliore in Italia. Io ora come ora impazzirei al pensiero di dover vivere altrove, mi sentirei sradicata, eppure penso che forse se fossi più giovane, se mio marito non avesse un lavoro, forse anch'io pensewrei ad andare via...che tristezza. tristezza aumentata dalla constatazione che gli italiani si stanno davvero rimbecillendo, che non ragionano più, sob.

Miss Pansy ha detto...

Le scene in cui urlano a me hanno turbato, ma è colpa mia. Piuttosto: bello è bello e piantare una storia interessante su un fatto banale non è da poco. Gli attori sono superbi, dal primo all'ultimo!