6 febbraio 2014

IL DIRITTO DI SENTIRSI UN CESSO


Premessa:
Lo so lo so, molte di voi verranno a dirmi che sono una bella ragazz (ona) , ormai mi avete vista su Instagram in tutte le salse-poser del momento, il selfie è diventata la mia specialità. 
E sì, presa con la luce giusta, il filtro giusto, l'angolazione giusta, lo strato di cerone sulla faccia  il trucco giusto,  e SOPRATTUTTO dal collo in su, sembro essere un discreto bocconcino.

Ecco, io ve lo devo dire:
non è affatto così. 
Prendetemi ora, dopo una giornata di lavoro da mandare ai pazzi, dopo il periodo devastante che sto attraversando, dopo essermi struccata lo strato di cerone di cui sopra, dopo aver dormito quelle due ore al massimo per notte, per sette notti di fila. Prendetemi ora, che non ho più ventanni, ma vado per i trentacinque, che sono la mia "scary age" (maporcadiquellapalettatroia). Prendetemi ora, che ho ripreso parte dei chili faticosamente perduti lo scorso inverno. Prendetemi ora, che soffro perchè ho una voglia disperata di una bionda di paglia e vado in giro sniffando la scia di fumo passivo che le amiche fumatrici lasciano dietro di loro.

Ricapitolando sono:
Un cesso.
Un cesso grasso.
Un cesso grasso in piena crisi da "scary age"
Un cesso grasso in piena crisi da "scary age"che ha una tremenda voglia di sigaretta e fa stalking al fumo passivo delle amiche.

In poche parole,
Un caso umano.

E allora mi chiedo: esiste un arte dell'essere cessi?
Ho imparato qualcosa nei periodi di massima bruttezza/disagio esteriore, quelli in cui siamo passate piu' o meno tutte noi comuni mortali,
 in cui sei costretto dalla vita a lasciarti andare fisicamente, perchè proprio non gliela fai ad essere tirata precisa gagliarda per l'intero arco della giornata?
Esiste un modo di stare al mondo meno superficiale che pensare all'aspetto fisico, al trucco, al parrucco, alla snellezza generale, senza considerarsi sempre e comunque inadeguate?
Perchè alla fine noi donne ci abbiamo un sacco di cazzi seri, e un sacco di gatte da pelare di vasta profondità, eppure alla fine torniamo sempre li'.
All'aspetto fisico. Che non ci piace.MAI.


Ogni tanto rileggo l'indimenticabile post di Wide sul tema, e allora mi sforzo di sentirmi bellissima e di auto-celebrarmi in suo onore, sento che glielo devo.
Alle volte molto semplicemente e in maniera del tutto irrazionale io mi sento brutta e basta.
E in maniera totalizzante.
E come me, praticamente tutte quelle che conosco e che frequento.
Ma che razza di epidemia è mai questa?
Devo trovare una soluzione definitiva al fenomeno corrente.
Quindi oggi metto nero su bianco il seguente mantra, sperando di fare cosa gradita a tutte coloro che ingiustamente sparano a zero contro loro stesse.
Siamo splendide , dobbiamo dircelo, e se non lo siamo, dobbiamo rivendicare il diritto di essere cesse.
Dunque ripetete con me:

IO, NEL PIENO POSSESSO DELLE MIE FACOLTA' MENTALI,
PROMETTO SOLENNEMENTE DI SORRIDERE ALLO SPECCHIO OGNI MATTINA, 
ANCHE QUALORA ESSO RIMANDI INDIETRO UN' IMMAGINE TROPPO LARGA DI ME MEDESIMA, E FACCIA BELLA MOSTRA DEI TROPPI BRUFOLI, DELLE TROPPE BORSE LOUIS VUITTON SOTTO GLI OCCHI,  DEI TROPPI VESTITI DI MARCHE SCADENTI INDOSSO,  DEL TROPPO CULO, DELLE TROPPE TETTE, DEL TARALLO ADDOMINALE TROPPO ACCENTUATO A CAUSA DEI TROPPI BISCOTTI AL BURRO E BARRETTE DI CIOCCOLATA INGERITI NEL DOPOLAVORO.
SONO CONSAPEVOLE DI ESSERE UNA DONNA COMUNE, DI AVER PASSATO L'ETA' PER PENSARE ANCHE SOLO LONTANAMENTE DI POTER SCONFIGGERE  LA CELLULITE, MA ANCHE IN MANIERA PIU' SEMPLICE LE RUGHE E I CAPELLI BIANCHI, DI AVERE SPESSO LE UNGHIE POCO CURATE, I BAFFI UN PO' TROPPO LUNGHI, E UN RODIMENTO DI CHIULO PERENNE NELLO SGUARDO. 
PROMETTO DI FARE IL MEGLIO CHE POSSO PER RENDERMI PRESENTABILE. PROMETTO DI ESSERE FEDELE SEMPRE AL MIO STILE, AL MIO FISICO E ALLA MIA PERSONALITA', E DI NON SCARICARE LA MIA FRUSTRAZIONE SULLE DONNE CHE MI CIRCONDANO, CHE AI MIEI OCCHI SEMBRANO SEMPRE MIGLIORI DI ME, E INVECE SI SENTONO NELLA MAGGIOR PARTE DEI CASI INADEGUATE. SOPRATTUTTO, ALMENO UNA VOLTA AL MESE GRIDERO' A ME STESSA CON TUTTA LA CONVINZIONE POSSIBILE: 
SEI ANCORA GIOVANE, E SEI UNA GRANDE GRANDISSIMA GNOCCA.
QUANDO NON CI RIUSCIRO',  MI LIMITERO' A ESSERE MENO SEVERA, 
E A RIPETERE QUANTO ALLA FINE SIA DEL TUTTO
IRRILEVANTE E QUASI LIBERATORIO CHE IO VADA IN GIRO PER IL MONDO NELLE FATTEZZE DI 
UN GRANDE GRANDISSIMO CESSO.
AMEN.

Immagine tratta da qui


11 commenti:

Nina Cerca ha detto...

Fantastico! Si sei splendida così, sono splendida così, anche se la gravidanza mi ha lasciato addosso il peso dei 7 chili residui che non riesco a buttare giù. Anche se gli interventi che ho subito e il cesareo mi hanno lasciato brutte cicatrici, anche se certe ferite dell' anima a volte mi rendono brutta e goffa anche dentro. Siamo perfette così, con le nostre imperfezioni :)))

Ylenia ha detto...

Chiaramente anche io sono stata colpita dall'epidemia.
Ora mi stampo la tua promessa solenne e me l'appiccico sul frigo (che tanto è il posto della casa che frequento di più!)
:)

sononera ha detto...

Nina Cerca: oh tu , grandemente gnocca, come puoi dire cio'? (ps: quella cicatrice è il segno della bellezza e della felicità, quindi io gli mando un bacino virtuale da qui )

Ylenia: eh, immagino. Per il frigo, e per i nostri incontri troppo frequenti, penso di aver trovato una soluzione: Una MOLOTOV

Carolina G. ha detto...

Uffa pure io sto passando un momento di immensa cessitudine aggravato dal fatto che sto corpo problematico che mi porto appresso sta perdendo colpi (nel senso di salute). Che immensissima rottura!

Ma che è questa epidemia? Forse potremmo portare avanti un movimento pro-cessitudine e uscire in felpa e col tuppeto come gesto liberatorio! XD

Anonimo ha detto...

Confesso di leggere da parecchio tempo i tuoi post, dei quali mi è sempre piaciuto il tono autoironico e insieme, talvolta, dolente. Poi leggo il tuo post sulla cessitudine, grassezza, ecc. ecc, quindi vedo le tue foto e infine ti saluto per sempre. Sei proprio una campionessa di coerenza.

sononera ha detto...

Anonimo: mi spiace se non sono una campionessa di coerenza, io purtroppo non credo nella coerenza, esattamente si puo' non credere in Dio. Ho un bel viso e sono una bella ragazza. Sono consapevole di esserlo. Ma quello che sento da oltre vent'anni relativamente al rapporto conflittuale con il mio corpo, passa attraverso una sorda sofferenza, che forse mi ha reso una persona superficiale e peggiore. Chi lo sa. Sicuramente me la sarei risparmiata, sicuramente su questo ci scrivero' un altro post. Grazie per lo spunto.

Susibita ha detto...

Amen, sorella.
Sottoscrivo.

Susibita

Anonimo ha detto...

sei bella.
ma oltre la bellezza fisica, che è solo una fase.
(wide manca anche a me.)
sciacallo

Laura ha detto...

Ma io posso stamparmi questo post e appenderlo, che so, al frigo? E anche allo specchio del bagno? E in macchina?
Mi ci posso fare una maglietta?
:D

Anonimo ha detto...

non ho mai pensato che fosse superficiale preoccuparsi ed occuparsi del proprio aspetto fisico,anzi io credo che bisogni curare tanto la mente quanto il corpo kalòs kai agatòs dicevano i greci che sostanzialmente significa che bellezza fisica e interiore sono complementari, la penso esattamente così.Leggendoti noto nonostante tutto una certa sicurezza e fiducia in te stessa, hai la gran fortuna di pensare a te stessa come una gran bella donna dici che da magra eri davvero bella beh è una gran fortuna, io vengo pagata per il mio aspetto quindi sono abituata ad avere quel tipo di conferme eppure il mio specchio continua a riportare una me stessa grassa troppo alta e asimmetrica, so perfettamente che gli altri mi giudicano una bella donna ma continuo a non vedermici. La bellezza è un dono che va restituito dicela la Bardot sono cosciente di aver avuto questo dono per il lavoro che faccio ( sono una modella) ma non me lo sono mai goduto

Anonimo ha detto...

It is the best time to make some plans for the longer term and it is time to be
happy. I've learn this submit and if I mayy just I wish
to recommend you few interesting issues or tips.
Maybe you can write subsequent articles relqting to this article.

I wish to learn even more things about it!

My website :: small engines work ()