5 giugno 2014

LUOGHI COMUNI

-Magrezza mezza bellezza. (sono grassa, MOLTO GRASSA, e alcuni mi dicono che sono gnocca, quindi, diciamo che hanno ragione loro).
-Quelli di destra hanno sempre torto (per niente invece, ho letto recentemente l'ultimo romanzo di Francesco Piccolo e ho molto riflettuto, non assolvo così facilmente la mia sinistra come fa lui).
-Pagare l'affitto è uno spreco di denaro (accollarsi un mutuo che non ci si può permettere invece è da emeriti cazzoni, nonchè da totali incoscienti).
-La palestra fa dimagrire (tranne me, tranne me tranne me tranne meeeee)
-Non frequentare gente che ti sta sulle palle (invece si', dico io, altrimenti dove impareremmo ad essere quello che vogliamo essere, se non frequentiamo chi non vorremmo mai essere)
-La speranza è l'ultima a morire (stronzate, quella muore subito, MA. Si sopravvive benissimo lo stesso).
-Altezza mezza bellezza (io ho sposato un bassetto, è davvero l'uomo migliore della terra).
-Non esistono più le mezze stagioni (esistono eccome, solo che le quattro stagioni esistono tutte contemporaneamente)
-Occhio non vede cuore non duole (duole, eccome se duole)
-Dopo i trentacinque bisogna scegliere un taglio corto (giuro che farò crescere i capelli fino ai piedi, solo per andare contro a questa eresia pronunciata da un'amica, mi trasformerò in Raperonzolo, se necessario)
- Natale con i tuoi, Pasqua con chi vuoi ( facciamo che in occasione di ciascuna festività comandata si parte verso mete esotiche da oggi fino all'eternità, facciamo)
-Mai dire mai (ci sono cose che MAI, davvero, MAI)

Andare contro i luoghi comuni è la mia specialità. Lo faccio da anni, ed è il mio secondo lavoro. Pratico talmente bene l'attività, che fino ad ora se ne è mai accorto. 
Invece per me probabilmente è la missione della vita.


Ce ne è soltanto uno che è matematicamente invincibile e mi da' del vero filo da torcere.

Ed è questo qui.
CHI NON RISICA NON ROSICA. 
E' che io mi aspetto che prima o poi la vita mi sorprenda.
Invece se voglio una cosa me la devo andare a prendere con forza e sacrificio.
Non ce ne è.
Lottare. Osare. 
MEMENTO AUDERE SEMPER 
(anche se tu, oh D'annunzio, al liceo mi stavi molto sulle palle, su questo devo darti ragione)
Anche se spero sempre che una folata di vento fresco e rinnovatore mi accarezzi il viso proprio quando penso che no, non succederà più.


Lascio a voi la parola, qual è il luogo comune che non riuscite a sfatare e che sperate di sconfiggere definitivamente ?


6 commenti:

Laura ha detto...

il luogo comune che siccome son femmina, non solo devo essere tenuta a saper stirare/pulire/cucinare ecc, ma che mi debba pure piacere.
No.
Mi fa schifo. E siccome le mani le hanno anche i maschi è ora che le usino (i miei maschi sono bravi, quindi sto riuscendo nell'impresa)

sononera ha detto...

Laura mia, sacrosanto. Da sfatare con tutta la forza e la convinzione possibile, Per fortuna, anche il mio maschio è super bravo, non posso trovare di meglio :-)

Anonimo ha detto...

Chi fa da sé fa per tre.
Anche io non amo i luoghi comuni ma questo (purtroppo!) si è rivelato sempre verissimo...
V.

gattonero ha detto...

"Il denaro non dà la felicità", guarda caso detto da chi nel denaro ci si strafoga.
"Donna barbuta sempre piaciuta",detto dai circensi che la mettono in mostra come fosse un animale esotico.
"Meglio una torta in due che una cacca da solo", detto di primo acchito dal fresco cornificato; poi arrivano i carabinieri a togliergli il coltello con cui vorrebbe affettare la "torta".
Ciao.

sononera ha detto...

chi fa da se' fa per duemila :-)
Concordo!!
gatto nero, la storia della torta è fantastica :-)))

MichiVolo ha detto...

ma non era altezza mezza bellezza??
Il luogo comune che non riesco a sfatare?? Quello che agli uomini piacciono le donne con le curve...io ho le curve, ma non mi fila nessuno. Come la mettiamo??